Spunta il settimo candidato sindaco: Egidio Castelli

Il Fronte indipendentista di Max Ferrari propone l’ex consigliere comunale che lasciò la prima legislazione Galli. Ma servono le firme per presentare la lista

Non si fermano le sorprese per le prossime elezioni amministrative di Tradate. Anche il Fronte indipendentista di Max Ferrari ha deciso di scendere in campo con un proprio candidato alla poltrona di sindaco: si tratta di Egidio Castelli, volto noto alla politica tradatese perché durante la prima legislazione Galli abbandonò la propria carica di consigliere comunale in seguito a posizioni differenti con l’allora primo cittadino.
Il Fronte degli indipendentisti, però, ora ha bisogno delle firme necessarie per presentare una propria lista e sarà giovedì in Piazza Mercato, con un proprio Gazebo, per chiedere appoggio ai cittadini.

Se dovesse essere confermata la presenza di Egidio Castelli alla corsa per diventare sindaco, il numero dei candidati ufficiali salirebbe a sette: Stefano Candiani (Lega Nord, Forza Italia e An), Carlo Uslenghi (Insieme per la città), Luca Carignola (Uniti per Tradate, Rifondazione e Comunisti Italiani), Luigi Tullio Albizzati (Lista Laico Socialista), Franco Bianchi (Polo Civico di Centro), il candidato ancora sconosciuto della Fiamma Tricolore, e non è escluso che si presenti un’altra lista con un proprio candidato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.