Svolta sui muri: la Padania lotta per il Nord Africa

Nuove scritte politiche dai giovani leghisti. Ma forse è un sabotaggio

Padania chiama Maghreb. E’ l’effetto ottico a cui va incontro chi legge l’ultima scritta sul muro dell’Mgp, il movimento dei giovani padani, notoriamente alfieri del "duroepurismo" leghista. Un muro a Bobbiate, a sud di varese, è da sempre uno dei volantini naturali preferiti dai ragazzi padani: messaggi chiari e forti. La scritta che si legge oggi, però, apre a nuovi orizzonti il messaggio leghista. "M.G.P. LOTTA PER IL NORD AFRICA".

In che senso? Invaderemo il Marocco come ritorsione perchè ce ne sono troppi in Italia? Spezzeremo le reni alla Libia?
Oppure sosterremo i maghrebini nordisti contro i sudafricani terùn?
Insomma, la scritta si presta a diverse interpretazioni, ma a ben guardare, e ad un attento esame calligrafico, sembrerebbe che la parola "Africa" sia stata aggiunta successivamente.

Se così fosse, si tratterebbe di un caso di sabotaggio murale del messaggio padanista. I giovani padani si arrabbieranno certo. Ma non potranno prendersela con nessuno. Scrivere sui muri è vietato, sia per chi inneggia al Nord Italia, sia per chi inneggia al Nord Africa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.