Tentano la “spaccata”: un ladro in fuga, l’altro in manette

In due hanno sfondato una vetrina del centro commerciale "Sorelle Ramonda" ma sono stati bloccati dai carabinieri

Tenta un furto al centro commerciale “Sorelle Ramonda” ma viene arrestato dai carabinieri della stazione di Gallarate. La scorsa notte, lunedì 9 aprile, verso le 2.30, i militari hanno arrestato M. J., classe 1965, cittadino slovacco pluripregiudicato, disoccupato e senza fissa dimora in Italia. L’accusa è quella di furto aggravato e ricettazione di un’autovettura. Alle 2.30 è infatti giunta una a chiamata alla centrale operativa di Gallarate che avvertiva di un furto in atto al centro commerciale “Sorelle Ramonda”. Subito è scattata la corsa delle macchine dei carabinieri per le vie cittadine e in meno di un minuto la pattuglia è arrivata sul posto.  

I ladri hanno infranto una vetrina che dà su via Vittorio Veneto, introducendosi nel centro commerciale. Uno di loro era già fuggito verso l’autostrada, facendo perdere le proprie tracce, mentre l’altro è stato sorpreso ancora all’interno, pochi secondi prima che riuscisse a darsi alla fuga. Per quest’ultimo sono scattate subito le manette. Nelle immediate vicinanze della vetrina frantumata è stata anche trovata l’auto, un’Audi 80 station wagon, che i due avevano parcheggiato con il motore acceso: è risultata essere rubata a fine marzo nel comune di Pioltello, in provincia di Milano. All’interno c’era una parte della merce rubata, oltre a vari attrezzi per lo scasso.

I capi di abbigliamento, tutti di marchi prestigiosi, per un valore totale di oltre 10.000 euro, sono stati già restituiti al legittimo proprietario, così come l’autovettura. Le indagini proseguono per identificare il complice dell’arrestato, che si trova nel carcere di Busto Arsizio in attesa di comparire davanti al Gip.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.