Trofeo Binda, Cooke di nuovo regina

La campionessa gallese piega le avversarie negli ultimi chilometi e bissa il successo del 200. Tra le juniores brilla Marina Romoli

Seconda vittoria in tre edizioni per Nicole Cooke al Trofeo Alfredo Binda, la maggior gara in linea italiana di ciclismo femminile disputata sulle strade della Valcuvia, con partenza e arrivo a Cittiglio.
La campionessa gallese, già prima nel 2005, è stata autrice della fuga decisiva a sette chilometri dalla fine, sfruttando il gran lavoro fatto dalle sue compagne Dopmann e Duster, a lungo in fuga da sole. L’attacco di Cooke ha visto rispondere la sola, ottima, Fabiana Luperini che ha resistito un paio di chilometri. Decisivo poi l’ultimo strappo tra Comacchio e Azzio quando la britannica ha aumentato i ritmi, rimanendo al comando da sola: ultimi chilometri in parata e arrivo a braccia alzate sul traguardo di Cittiglio.
Il gruppo delle migliori è stato regolato da due giovani italiane, Bronzini e Corazza, ma il loro piazzamento non toglie un pizzico d’amarezza per l’ennesimo trionfo straniero.
Si puntava molto sulla varesina Noemi Cantele (Bigla), data tra le favorite: l’arcisatese ha provato qualche spunto, dando vita a un gruppetto di fuggitive all’inizio del penultimo giro. Troppo poco però per intimorire le avversarie; Cantele si è quindi dovuta accontentare di giungere nel gruppo delle inseguitrici dell’imprendibile gallese.
Bella, comunque, la corsa, nobilitata dalla presenza di molte campionesse di primo livello (peccato per il forfait all’ultimo di Regina Schleicher) e da quella delle massime autorità del pedale, a partire dal presidente federale Di Rocco.

Galleria fotografica

Trofeo Binda Cittiglio 4 di 10

Al mattino si è invece svolta la gara della categoria juniores, giunta alla 24a edizione e intitolato "Co.im Immobiliare". Tra le 98 atlete partite (51 quelle classificate) il successo è andato alla 19enne toscana Marina Romoli (Menikini), pupillo di Fabiana Luperini. Romoli (foto) ha regolato con uno sprint perentorio il gruppetto di quattro atlete che nell’ultimo giro è riuscito a piazzare il break decisivo. Alle spalle della vincitrice si sono piazzate nell’ordine Elena Berlato (Buderus), Gloria Presti (Zanella) ed Eleonora Patuzzo (Verso l’iride), forse la più attiva nel corso della gara. Sesta la caravatese Valentina Carretta, portacolori della Ju Sport Gorla Minore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 aprile 2007
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Trofeo Binda Cittiglio 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.