Trofeo Garbosi, sorridono in tre

Rimini, Robbiate e Bergamo festeggiano il successo davanti a tanti grandi nomi della pallacanestro italiana, compreso il c.t. Recalcati

Vedere correre, giocare, fare canestro i ragazzini di tredici anni è uno spettacolo fantastico per chi ama il basket. Lo sanno bene anche i massimi vertici della pallacanestro italiana, ospiti non protagonisti del palasport di Masnago nella mattina di Pasquetta per le finali del Trofeo Garbosi, la grande kermesse che da 28 anni porta in città e in provincia centinaia di giovani atleti.

Galleria fotografica

Finali 26° Trofeo Garbosi 2007 4 di 11

Un’edizione, quella del 2007, che ha visto la vittoria di tre formazioni italiane, con le varesine sul podio in due circostanze.
Il torneo under 12 è stato appannaggio dei Crabs Rimini, vincitori (domenica) 65-50 sul Maremola Pietra Ligure.
Lunedì il torneo ha visto la classica conclusione sotto la volta di Masnago, con forse qualche presenza in meno tra il pubblico ma con un parterre da fare invidia alle partite della Nazionale. Per godersi le due finali in programma sono arrivati il commissario tecnico azzurro Carlo Recalcati (a destra nella foto mentre parla con i ragazzi), il presidente federale Fausto Maifredi, il designatore arbitrale Felice Paronelli oltre a una folta rappresentanza della pallacanestro varesina. Quella di una volta (Vittori, Lucarelli, Ossola, Vescovi) e quella attuale (Claudio Castiglioni, Chiapparo, Keith Carter).

La finale dell’under 13 era quella che interessava più da vicino la nostra città: la Abc Robur di coach Natola (Chimini e Frasson 14) ha colto la medaglia d’argento, perdendo 66-53 contro il Robbiate (Pesavento 22) allenato da Re.
L’under 14 ha invece visto di fronte due scuole che da anni si fanno onore al Garbosi: la Bluorobica Bergamo del tecnico varesino Andrea Schiavi e la Fortitudo Bologna. A trionfare (86-72) sono stati i lombardi con 25 punti di Carnovali mentre agli emiliani non sono bastati i 18 di Garau, in una finale davvero di alto livello tecnico e atletico. Terzo gradino del podio invece per il Campus Varese, miglior formazione locale, sconfitta in semifinale da Bergamo per soli tre punti.
Appuntamento dunque all’anno prossimo, con il solito spirito di amicizia tra dirigenti, genitori e giovani atleti: un mix che sotto il Sacro Monte si rivela vincente dall’ormai lontano 1980.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2007
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Finali 26° Trofeo Garbosi 2007 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.