Un arsenale nel box

Le polizie di Como e Varese hanno fatto irruzione nel garage di un pregiudicato: trovate pistole e munizioni. L’indagine partita dall’arresto di un uomo a Castronno

Un pregiudicato di 43 anni di Appiano Gentile è stato arrestato nella giornata di ieri, 23 aprile dagli agenti della squadra mobile di Como e di Varese a seguito di un’operazione partita nel Varesotto. Tutto ha inizio quando attorno alle 11 all’area di servizio di Castronno, sulla A-8, gli agenti della squadra mobile di Varese  fermano A.P., pregiudicato classe 1948 con della cocaina nell’auto. Oltre alla droga, però, nella vettura vengono trovate anche delle munizioni. L’uomo viene portato in carcere ma le indagini proseguono. Le notizie confidenziali raccolte dagli inquirenti portano ad Appiano Gentile nei pressi di un box utilizzato dall’arrestato, dove, secondo notizie confidenziali raccolte dagli inquirenti bazzicava anche T.F, classe 1964, pregiudicato per reati in materia di stupefacenti. Gli agenti a questo punto operano una perquisizione nel fabbricato e trovano un vero e proprio arsenale attribuibile e T.F.. Si tratta di tre pistole calibro 9 (una “Feg Budapest”, una “Z RID”, un’altra con la matricola abrasa) un revolver  357 magnum “Rueger Eco Inc”, una calibro 38 “Amadeo Rossi” e una 7,56 “Bohmieshe Waffenfabrik mod.27” . Pistole, con relativi caricatori e proiettili, 600 in tutto. Nella perquisizione sono saltati fuori anche due timbri a secco dei comuni di Cucciago e Varese sui quali verranno effettuate le debite verifiche per accertarne l’autenticità. L’arrestato è stato associato al carcere di Como.
L’operazione è stata possibile grazie agli opportuni contatti tra gli uffici di polizia giudiziaria di Varese e Como portando in poco tempo all’identificazione delle persone coinvolte nell’operazione. Sono inoltre in atto da parte delle squadre mobili di Como e di Varese i dovuti accertamenti finalizzati a risalire alla provenienza delle armi rinvenute nonché a stabilire, in accordo con l’autorità giudiziaria, l’eventuale utilizzo delle stesse in attività criminali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.