Un inglese dal borgo al Sacro Monte di Varese

La musica di John Stanley agli organi Mascioni in Varese Voluntaries Integrale dell’opera per organo in tre concertI

Il ricco calendario di concerti che hanno caratterizzato la programmazione dei primi due anni di festeggiamenti del Quattrocentenario del Sacro Monte sopra Varese prosegue nel 2007 con un rilancio improntato ai giovani, alla scoperta e all’eccellenze. Un primo appuntamento di grande interesse: presentata da Mario Manzin, soprintendente agli organi per la Regione Lombardia, studioso di pregio con particolare attenzione alle tradizioni organarie del nord Europa, sarà eseguita  per la prima volta l’integrale dell’opera per organo di J. Stanley. I brani verranno eseguiti dal Duo Kammer Klavier su tre organi Mascioni presenti nel territorio tra Varese e il Sacro Monte. La Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte di Varese propone quindi questo insolito itinerario raccogliendo il progetto  del Duo, fondato da Nicola Bisotti e Andrea Gottardelo, con un’ iniziativa di grande impegno destinata ad una platea di amatori della musica organistica che in Italia si è fatta sempre più vasta e che si colloca in un’area come la nostra, evoluta per numero di manufatti restaurati e per la presenza della Casa organaria più antica d’Europa.

I trenta Voluntaries che verranno eseguiti negli appuntamenti del 21, 28 aprile e 5 maggio 2007, costituiscono il corpus delle opere organistiche del compositore inglese, organista celebre e violinista apprezzato che visse a Londra nel XVIII secolo.

La forma del ‘Voluntary’, liberamente traducibile come ‘Preludio’, è squisitamente inglese, nata nel tardo XVI secolo come introduzione e completamento del canto assembleare, all’accompagnamento del quale era relegato l’organo. In particolar modo, nella produzione di Stanley, si compone di diversi momenti o episodi, di cui il primo è costituito da un’adagio introduttivo a cui solitamente segue un Allegro caratterizzato dalla presenza di un registro solistico.

Andrea Gottardello e Nicola Bisotti, specializzati nell’esecuzione di brani destinati all’organo o al clavicembalo, si esibiranno nel primo appuntamento di sabato 21 aprile 2007 alle ore 21.00  nella Chiesa di S. Giovanni Battista in Avigno a Varese, custode di un Organo Mascioni restaurato nel 1990.

Dal programma verranno eseguiti dieci Voluntaries rispettivamente dalle opere 5, 6 e 7 e ascoltando questi brani si coglierà come la maestria di Stanley, nel riuscire a far cantare un particolare registro dell’organo, abbia pochi precedenti nella storia di questo strumento.

L’ingresso è gratuito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.