Un seminario su Reach

Lo organizza Api Varese

Martedì 17 aprile 2007 alle ore 9.30, presso la sede dell’Associazione delle Piccole e Medie Industrie della Provincia di Varese, si terrà un seminario sul regolamento per la registrazione, valutazione e autorizzazione delle sostanze chimiche nel territorio dell’Unione Europea.
Il nuovo Regolamento REACH (Registration, Evaluation and Authorisation of Chemicals) entrerà in vigore dal 1° Giugno del 2007.
Un regolamento che avrà delle enormi ricadute da un punto di vista pratico per le aziende del settore.
Le disposizioni del REACH impongono infatti nuovi obblighi ai produttori, importatori, formulatori ed utilizzatori di sostanze e preparati chimici.
Le aziende dovranno provvedere alla registrazione di sostanze nuove ed esistenti, e alla sostituzione di sostanze ritirate dal mercato.
Una sostanza non registrata non potrà essere né fabbricata, né importata, né utilizzata!
Tra i temi critici, che le aziende si troveranno ad affrontare, ricordiamo ad esempio il campo di applicazione del Regolamento. La delimitazione non è ancora del tutto chiara tra sostanze escluse dal campo di applicazione, e sostanze e utilizzi esentati dalla Registrazione e/o da alcuni Titoli specifici.
Quindi, Api Varese, propone alle aziende un incontro per conoscere i principi normativi e la nuova procedura del Regolamento Europeo, con l’obiettivo di disporre degli strumenti utili ad affrontare una serie di nuovi adempimenti.
Una parte del seminario sarà dedicata all’analisi dei casi concreti, che gli operatori si troveranno ad affrontare.
Il relatore sarà Gianluca Stocco, esperto della tematica e che da tempo segue direttamente l’evoluzione del REACh sia nei contesti europei sia presso le Istituzioni Nazionali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.