Varese, altra batosta: tre turni a Dos Santos

Il brasiliano fermato dopo l'espulsione di Crema. Una giornata di stop anche a Miale: difesa in emergenza in vista del Lumezzane

Questo Varese continua il proprio calvario tra arbitri imbarazzanti e stangate del giudice sportivo. Se a Crema i biancorossi sono stati sconfitti 1-0 con l’ennesimo rigore fantasma della stagione, non è migliore il responso del giudice sportivo dopo la partita contro la squadra dell’ex Braghin.

Nel mirino della giustizia è finito in pieno Clayton Dos Santos (foto www.simoneraso.it), il brasiliano impiegato da Mangia sia al centro della difesa sia come diga di centrocampo, che era stato espulso dall’arbitro Tozzi in pieno recupero. Per la verità in questo caso il direttore di gara ha visto bene, cogliendo un fallaccio del biancorosso con palla già lontana ai danni del cremasco Gusmini. Il colpo però ha causato una ferita sanguinante a quest’ultimo, una situazione che ha ulteriormente peggiorato la posizione di Dos Santos. Il brasiliano è stato quindi condannato a tre giornate di squalifica, fatto che costringerà Mangia a fare i salti mortali per allestire il Varese che verrà.
La difesa sarà così il reparto in emergenza sabato prossimo, 7 aprile, quando i biancorossi torneranno a giocare a Masnago contro il Lumezzane, in uno scontro chiave per evitare i playout. Oltre a Dos Santos e all’infortunato Pisano mancherà pure Claudio Miale; il centrale è stato ammonito nella gara di Crema e sarà costretto ad assistere al match contro i bresciani dalla tribuna. Per Mangia poche le alternative rimaste: Dionisi rientrerà dalla squalifica e sarà titolare; al suo fianco potrebbe giocare uno tra Luoni e Macchi mentre le fasce rimarranno appannaggio di Volpi e Silva.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.