Via Gioberti, abitanti in rivolta

Giornata tesa quella di giovedì: i residenti protestano per l'avanzamento dei lavori, intervengono consiglieri comunali e vigili urbani. Per domani, sabato, si attende il sindaco Farioli

Prosegue la protesta degli abitanti di via Gioberti, in massima parte anziani, che da qualche tempo chiedono una soluzione che consenta loro di salvaguardare la continuità della strada per potersi recare in via Costa, mentre i lavori la dovrebbero tagliare in due. Il Comune aveva proposto al soluzione di un ponticello con scale, decisamente inadeguata per le persone in gran parte anziane che vivono in quel gruppo di case ormai isolate dai lavori di collegamento fra reti ferroviarie RFI (Ferrovie dello Stato) ed Fnm (Ferrovie Nord). I residenti e i loro figli e nipoti proponevano invece di approfondire lo scavo per salvare la continuità della strada, se necessario rialzandola con un mini-cavalcavia.

La giornata di giovedì ha visto la veemente risposta dei residenti al rapido avanzamento dei lavori: quando in mattinata si è visto che gli operai si preparavano alla gettata della soletta che dovrà sostenere il binario di raccordo (vale a dire di NON approfondire lo scavo come richiesto) sono stati contattati i consiglieri comunali Corrado e Porfidio e il sindaco Farioli, al momento in vacanza a Limone sul Garda. I due consiglieri hanno contatto il comando della Polizia locale, facendo constatare quelle che Corrado ha definito «una serie di magagne» nei lavori, fra cui un rischio di cedimento del terreno sottostante un’abitazione che si trova a pochi centimetri dallo scavo. I lavori sono stati fermati per il momento, ma è più che probabile che riprendano alla svelta: la tabella di marcia è inesorabile. Per domani alle 15 è atteso in via Gioberti il sindaco Farioli; e la sua non sarà una gita di piacere.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.