Volti nuovi nella lista “Ulivo Uniti per Malnate”

La coalizione del centrosinistra punta su candidati giovani. Si presenta Samuele Astuti

Cinque anni di amministrazione Manini si stanno per concludere, per la successione sono in lizza numerose liste. Tra queste quella dell’”Ulivo Uniti per Malnate”, che presenta come candidato sindaco Eugenio Paganini. In questa coalizione tanti giovani: tra questi abbiamo intervistato Samuele Astuti, malnatese doc, alla prima esperienza amministrativa nella sua città.  

Si dice spesso che i giovani non siano interessati alla politica. Come mai un trentenne  come te, decide di impegnarsi nell’amministrazione comunale?

«Tutti sentono la necessità di “ringiovanire” il modo di fare politica. Mi sono chiesto:”Chi meglio dei giovani può farlo?” e quindi mi sono sentito in dovere di impegnarmi in prima persona. Decisivo è stato poi l’incontro con il nostro candidato sindaco Eugenio Paganini, che crede nella capacità dei giovani di essere motore di rinnovamento». 

Le tue esperienze professionali ed accademiche ti hanno portato spesso a contatto con importanti amministrazioni pubbliche, dalla Regione Lombardia alla Regione Emilia Romagna. Che competenze ritieni di poter mettere a disposizione in un Comune come Malnate?

«Vorrei mettere a disposizione della futura amministrazione le mie competenze in campo economico (sono laureato  in Economia Aziendale) e le successive esperienze professionali e accademiche in ambito pubblico e privato. Inoltre 10 anni di scoutismo e diverse esperienze scolastiche ed accademiche all’estero (un anno negli Stati Uniti, un semestre in Svezia ed uno in Irlanda, un trimestre in Spagna ed uno in Cina) mi consentono un approccio innovativo e di ampio respiro alle problematiche che dovranno essere affrontate nel governo della città». 

Quali sono le due priorità su cui puntare per mettere a frutto la giovane ma già importante esperienza maturata?

«Il nostro programma è molto ampio e concreto, ma mi sento di sostenere in prima persona due azioni: innanzitutto le proposte a favore di tutti i giovani per renderli protagonisti della vita della città, con varie proposte (favorire il dialogo tra i luoghi di aggregazione giovanile già presenti sul territorio, la definizione di un calendario di eventi, il potenziamento dei servizi “Informagiovani” e “Informalavoro”, etc) e con i necessari spazi e risorse; inoltre, stiamo elaborando progetti concreti relativi alle principali problematiche ambientali e di risparmio energetico, prendendo spunto da alcune esperienze che stiamo studiando e che hanno saputo coniugare qualità della vita e sviluppo economico». 

Perché avete scelto lo slogan “Per una Malnate più tua”?

«Il nostro programma (disponibile sul sito www.ulivomalnate.org) è volto ad una sempre maggiore attenzione all’arredo urbano e al coinvolgimento dei malnatesi di tutte le età nella vita cittadina proprio per rendere i cittadini protagonisti. I progetti illustrati nel programma sono numerosi, ma anche in questo caso non ci siamo dimenticati né dei giovani né degli anziani: per i primi realizzeremo uno skatepark, promuoveremo politiche per lo sport e la salute, potenzieremo le strutture sportive e per eventi; per i secondi supportando il centro diurno integrato e potenziando i servizi di assistenza domiciliare e non».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.