Von, un’altra perla. Ortigia al tappeto, si sognano i playoff

Varese si impone 5-3 con tripletta di Zanchi, doppietta di Motta e con una Stasi paratutto. Sesto posto più vicino. La dedica di Manu

Con i bracci armati Zanchi e Motta e una difesa solida raccolta attorno a una Stasi davvero in gran spolvero, la Varese Olona Nuoto conquista la terza vittoria di fila superando in casa (5-3) l’Ortigia Siracusa.

Un successo che tiene vivissime le speranze di playoff della squadra di Manuela Zanchi, che salgono ora a 23 punti e insidiano la Florentia (anche se le toscane hanno vinto il derby con il Firenze Pallanuoto). Non una bella partita quella della "Fabiano": Varese è scesa in acqua con le gambe un po’ pesanti per i carichi di lavoro sostenuti in settimana, Siracusa invece è formazione molto fisica che fatica a mantenere alti ritmi. Il caldo afoso della piscina ha fatto il resto, regalando un match in cui pali e traverse sono stati più frequenti delle reti.

Il grosso dei gol è arrivato nel primo periodo: ospiti in vantaggio con Bertonasco e replica di Motta in superiorità. Varese gioca meglio ma non sfrutta alcune buone opportunità tra cui un rigore che Hammond stampa sul palo. Al 5′ nuovo tiro dai cinque metri e rete di Manu Zanchi, la prima di una tripletta personale, pareggiata però con un tiro da fuori di McGuinness.
La parità permane nella seconda frazione: la Von segna il 3-2 in controfuga, con Zanchi in rete su assist di Giraldo, ma pochi secondi dopo incassa il pareggio per opera di una bordata di Beghin.
Dopo l’intervallo però la difesa biancorossoblù non concede più nulla, tanto che l’Igm Ortigia non aggiornerà più il proprio tabellino. Merito anche del portiere Stasi che, soprattutto nell’ultima frazione, respinge ogni tentativo ospite. Le reti decisive sono ancora una volta di Motta – da fuori al termine del terzo tempo – e di Zanchi – rigore a inizio del quarto finale per fallo su Favini.
Finisce quindi 5-3, con il presidente Fabiano (foto in alto con Rambaldi) raggiante per il successo e contemporaneamente dispiaciuto per una classifica buona ma non eccelsa a causa della vittoria della Florentia. Ma di questo passo la Von può davvero sperare di entrare tra le prime sei.

Nel dopo gara sorride anche Manuela Zanchi, che dedica il successo alle dipendenti precarie del Comune di Varese, che stanno protestando per i propri contratti. Parlando della gara l’allenatrice, d’accordo con la sua vice Pia Sambo (nella foto), non rimporovera le proprie ragazze per i tanti errori sotto porta. «Peccati di gioventù, ma è già molto importante che si arrivi a tu per tu con un grande portiere come Gay. I gol arriveranno di sicuro. Intanto abbiamo vinto grazie a una difesa particolare che ha bloccato come previsto le loro attaccanti principali. Poi Sole (Solveig Stasi ndr) ha fatto un’ottima partita».
«Tra l’altro – ha detto Sambo – il successo vale ancor di più se consideriamo il netto predominio fisico delle nostre avversarie». E, aggiungiamo noi, l’assenza di Anna Rita Colacino che si è incrinata una costola e starà fuori a lungo. Ma anche a lei oggi è scappato un sorriso.

Varese Olona Nuoto – Igm Ortigia Siracusa 5-3 (2-2, 1-1; 0-1, 0-1)

Varese: Stasi (p), Di Palma, Mineo, Rambaldi, Hammond, Zanchi 3 (2 rig.), Esposito, Bosco C., Giraldo, Maestri, Mendozza, Favini, Motta 2. All. Zanchi-Sambo.
Siracusa: Gay (p), Cassone, Giuliani, Bertonasco 1, Dursi, Criscione, Gottardi, Arangio, McGuinness 1, Bongiovanni, Begin 1. All. Leone. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.