Whirlpool: la prima di sette partite chiave

Domenica (18,15) Varese ospita la Premiata Montegranaro, diretta avversaria per la corsa ai playoff. Necessario vincere dopo le due sconfitte con Napoli e Udine

Il match che attende la Whirlpool, domenica a Masnago alle 18,15, è una di quelle partite che non devono prevedere altri risultati che la vittoria. Non certo per una mancanza di rispetto verso i marchigiani che, classifica alla mano, abitano a due soli punti di distanza, quanto perché non è più tempo di cadere in errore se si coltivano ambizioni di playoff.

Le due sconfitte, in casa con Napoli e in trasferta a Udine, hanno infatti abbattuto buona parte del vantaggio costruito dai biancorossi, i quali sembrano non ricordare quanto è avvenuto nelle ultime stagioni. Proprio per questo alla squadra di Magnano si chiede una scossa, forte e concreta, quando mancano sette turni alla fine del girone di ritorno.
Il calendario – quattro partite interne, un turno a Livorno che potrebbe essere morbido – è ancora favorevole, a patto che i ragazzi in maglia Whirlpool facciano quadrato per raggiungere l’obiettivo comune.

Per ora si inizia con la Premiata Montegranaro, formazione che all’andata si impose sul proprio campo solo negli ultimi 2′ di gioco dopo una gara bella e combattuta. I marchigiani non stanno però attraversando il miglior momento della propria annata: la classifica li vede ancora in zona playoff ma nell’ultimo mese la loro corsa si è rallentata. Coach Pillastrini, per molti addetti ai lavori l’allenatore dell’anno, non potrà contare sul "nostro" Matteo Canavesi, il lungo di Gallarate (foto) fermato da un serio infortunio al ginocchio.
Nonostante la sua assenza però la Premiata ha sconfitto in amichevole Rimini e si presenta in buona forma all’appuntamento di Masnago. Per puntellare l’area Pillastrini avrà a disposizione l’ex livornese Anagonye, il quale affiancherà Slay, decisivo all’andata. Ma la pericolosità di Montegranaro passa dal mix di esperienza straniera (Childress, Thomas, Nikagbatse) e freschezza italiana (Vitali, Maresca, Amoroso) che compongono il roster.

Varese sarà al completo, visto che anche Cecco Gergati ha recuperato dalla botta alla gamba che gli aveva fatto saltare le ultime partite. Sotto osservazione, ancora una volta, ci sarà Rolando Howell dopo la sonora "ripassata" subita da Jacob Jaacks in quel di Udine. Slay, Amoroso e Anagonye non sono certo un bel trio di clienti: l’eventuale successo della Whirlpool dovrà quindi passare anche nei pressi dell’area colorata.
Si gioca alle 18,15 con i botteghini aperti dalle 16,45; la terna arbitrale sarà composta dai signori Facchini, Mastrantoni e Capurro.

Whirlpool Varese – Premiata Montegranaro

Varese: 5 Capin, 6 Hafnar, 7 Howell, 8 Holland, 9 De Pol, 10 Galanda, 12 Keys, 14 Carter, 15 Fernandez, 16 Genovese, 18 Antonelli, 20 Gergati. All. Magnano.
Montegranaro: 4 Temperini, 5 Childress, 6 Slay, 7 Anagonye, 8 Nikagbatse, 9 Maresca, 10 Vitali, 11 Thomas, 12 Demartini, 13 Amoroso, 14 Spizzichini, 15 Steffel. All. Pillastrini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.