Whirlpool, ricordati quant’è bello vincere il derby

Sabato alle 20,30 Varese ospita la Tisettanta Cantù. Se perde, dice addio ai playoff. Prima del match l'omaggio a Sandro Gamba

Sondaggio tra i tifosi: se vi dovessimo sottoporre la domanda su qual è stata la partita più esaltante della stagione, quale scegliereste? La risposta pare scontata, il derby del Pianella: 50′ di tremori, gioie, parolacce, canestri. Come quelle di Carter che al 40′ meno 3" infila la tripla del pareggio, o quelli di uno straordinario Holland, o ancora quelli di Capin dalla linea dei liberi che consegnano la vittoria nonostante un canestro che balla a causa dei tifosi.

Immagini che vanno necessariamente rinfrescate nella testa dei dodici uomini a disposizione di Ruben Magnano, affinché si ricordino come è bello vincere contro i rivali di sempre (foto: www.simoneraso.com), festeggiare con i propri tifosi, magari fino a tarda notte come avvenne quella sera di gennaio.
Chissà che quei ricordi non spingano una Whirlpool in crisi di risultati e di identità a una prova di orgoglio, in un match che non serve solo per la gloria ma anche e soprattutto per la volata playoff che vede i biancorossi in una posizione non certo semplice. Quella di Masnago sarà una vera e propria finale: se Varese perde è pressoché spacciata, se vince fa un passo avanti e crea qualche grattacapo ai rivali brianzoli.

DALLE SEDI – La Tisettanta arriva all’appuntamento più rilassata: la facilissima vittoria in casa con Avellino di mercoledì pomeriggio ha spianato la strada verso la qualificazione tra le otto che si giocheranno i playoff e ha confermato la quadratura di una formazione che, dopo un girone d’andata non proprio brillante ha inanellato un ritorno davvero positivo. Un altro centro di coach Sacripanti, che ogni anno regala ai biancoazzurri belle sorprese.
Varese, rientrata da Roma, ha potuto riposare un giorno, utilizzato da Delonte Holland per proseguire le terapie antidolorifiche per la tendinite. L’ala americana si è allenata regolarmente nelle due sedute del venerdì e sarà regolarmente in campo insieme a tutti i compagni.

L’OMAGGIO – Prima della gara non mancherà un omaggio a una persona che ha fatto la storia del basket varesino e nazionale. In sala stampa sarà infatti presentato il volume ”Sandro Gamba: il signore del basket” (edizioni Meiattini) scritto da Flavio Suardi con prefazione di Marino Bartoletti e introduzione di Ettore Messina. L’ex commissario tecnico e allenatore della grande Mobilgirgi sarà poi a disposizione dei tifosi presso il Parterre. Il libro sarà venduto per l’occasione al prezzo speciale di 15 euro.

STATISTICHE E BIGLIETTI – Varese e Cantù si affronteranno alle 20,30 con diretta su SkySport2; è il 118° incontro tra le due società, con una predominanza biancorossa per 77-40. Arbitreranno i signori Tola, Sardella e Ursi. Anche questa volta si attende il pubblico delle grandi occasioni: fino alle 18 sarà possibile acquistare i biglietti on line (su www.bookingshow.com); dalle 19 botteghini aperti.

Whirlpool Varese – Tisettanta Cantù

Varese: 5 Capin, 6 Hafnar, 7 Howell, 8 Holland, 9 De Pol, 10 Galanda, 12 Keys, 14 Carter, 15 Fernandez, 16 Genovese, 18 Antonelli, 20 Gergati. All. Magnano.
Cantù: 4 Smith, 5 Jordan, 7 Wilson, 8 Jones, 9 Della Felba, 10 McGrath, 11 Shaw, 12 Mazzarino, 13 Bosa, 15 Squarcina, 19 Conti, 20 Williams. All. Sacripanti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.