Yamamay, le farfalle volano in finale

Busto travolge le padrone di casa di Pavia con un netto 3-0. Stasera (17.30) la sfida contro Sassuolo per aggiudicarsi la Coppa Italia

Una Yamamay spettacolare travolge la Riso Scotti Pavia e vola nella finale di Coppa Itala che si disputerà stasera al Palaravizza della città padana (18.30). Le biancorosse di coach Parisi hanno letteralmente spazzato via con un 3-0 che non ammette repliche la formazione di casa, raggelando i duemila spettatori accorsi sugli spalti. 

La gara è stata decisamente avvincente, con due set (il primo e il terzo) giocati sul filo dell’equilibrio mentre la seconda frazione è finita senza discussioni nelle mani di Busto. Ancora una volta a fare la differenza ci ha pensato Natalia Viganò (17 punti) ben supportata dall’opposto Giulia Benini, la quale ha portato nelle casse biancorosse ben 14 punti. Come sempre però è stata la prova di tutto il gruppo caro al presidente Forte a fare la differenza (foto: B. Bordin – www.volleybusto.com).

La Riso Scotti in verità è partita meglio, con i muri di Jaline e gli attacchi potenti di Horvath. Le bustocche sono state brave a rimanere in scia e a non demordere: Benini trova qualche punto, Viganò spinge e la Yamamay impatta sul 17-17 grazie a Daria Parenti. Quando il sorpasso è nell’aria Pavia riparte con Terranova e grazie a due errori ospiti. Sul 20-17 però l’accoppiata Viganò-Luciani riapre i giochi. Si vede anche Loikkanen che manda il set ai vantaggi, poi ci pensa Benini (muro e diagonale) che sigla i punti del 24-26 anche grazie alle splendide difese di Molinengo.
Pavia accusa il colpo, tanto che la seconda frazione è un assolo biancorosso: la Yamamay mette subito la testa avanti con Fokkens che serve bene le centrali. Viganò non sbaglia nulla, Luciani è implacabile a muro e il divario si allarga presto (5-12). Quando anche Benini e Loikkanen si affacciano in prima linea per la squadra di Braia scende la notte: è proprio Benini con un ace a terminare un set lampo (12-25).

Molto bello e combattuto invece il terzo e decisivo set: Pavia va in campo determinata a scuotersi ma la Yamamay riesce a domare Jaline e compagne. La solita Viganò scava un solco di quattro punti a metà frazione ma la squadra di casa, sospinta dal proprio pubblico, riesce a riacciuffare il pari a quota 18 con il muro di Pellecchia. L’italiana realizza anche il punto del vantaggio pavese (19-18), ma sarà l’ultimo per la sua squadra. Tocca a Viganò effettuare il sorpasso per poi lasciare il gran finale a Benini e Luciani che sigla il 22-25 che spinge le farfalle alle porte del Paradiso.

Questa sera, come detto, sulla strada verso la gloria ci sarà l’ultimo, difficile ostacolo: la Unicom Sassuolo. Le emiliane hanno superato un po’ a sorpresa la Lamaro Roma, grande avversaria della Yamamay nella corsa alla promozione in A1. Sassuolo ha dominato, chiudendo con un netto 3-0 con parziali a 11, 22 e 20.
Al PalaRavizza è atteso un pubblico caldo proveniente da Busto per provare a piegare Nucu, Turlea e compagne e per sollevare quella Coppa Italia che sarebbe viatico a un gran finale di stagione.

Riso Scotti Pavia – Yamamay Busto Arsizio 0-3 (24-26, 12-25, 22-25)

Pavia: Terranova 4, Spinato 1, Horvath 8, Korcz, Pellecchia 6, Jaline Prado De Oliveira 17, Bo n.e., Pollastrini (L), Caroli 9, Malvestito, Zito n.e., Soraya. All. Braia. Battute errate: 3, vincenti: 2; Muri: 13.
Busto Arsizio: Viganò 17, Erbetta n.e., Valeriano n.e., Loikkanen 13, Lanzini, Bruno n.e.,  Molinengo (L), Fokkens 2, Luciani 14, Benini 14, Parenti 4. All. Parisi.
Note. Battute errate: P 3, B 3. Vincenti: P 2, B 4. Muri: P 13, B 14. Arbitri: Vagni – Gentile. Spettatori: 2000 circa (150 da Busto Arsizio).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.