Zanchi carica la Von: «Playoff? A questo punto ci proviamo»

Varese torna alla "Fabiano" per affrontare l'esperta Ortigia (sabato 21, ore 15). L'olimpionica: "Hammond ha portato con sé il sole dell'Australia"

La Varese Olona Nuoto torna dopo due mesi nell’acqua amica della piscina comunale "Fabiano" per affrontare l’Igm Ortigia Siracusa, squadra dal grande passato che si trova al quinto posto in classifica a quota 28 punti.

Un ostacolo non certo tra i più semplici per Manu Zanchi (foto) e compagne, le quali arrivano all’appuntamento dopo la bella vittoria esterna di Palermo che ha dato morale e tre punti pesanti alla ripresa del campionato dopo la pausa per i Mondiali. Anche Siracusa è ripartita con un successo rotondo (6-3) contro quel Rapallo diretto concorrente della Von (insieme alla Florentia) nella volata per il sesto posto che vorrebbe dire qualificazione ai playoff.
Proprio da questo prestigioso obiettivo le biancorossoblù dovranno trarre la forza per affrontare un’avversaria sicuramente più quotata sulla carta che all’andata si impose 10-7.
A marchiare quel match furono proprio le due atlete più pericolose della formazione siciliana, Begin e Bertonasco, rispettivamente 30 e 24 reti realizzate fino ad ora in campionato.
«L’Ortigia è una squadra esperta e coperta in ogni ruolo – spiega Manuela Zanchi – con in più un portiere di alto livello quale Eleonora Gay che complicherà ancora di più le cose. Però, arrivate a questo punto, noi ci crediamo: vale la pena provare a salire in zona playoff ben sapendo che il nostro primo obiettivo è la salvezza».

La Von sarà al completo per affrontare le siciliane, con una Hammond in più nel proprio motore. «Le ragazze stanno lavorando duramente, affrontando carichi pesanti in vista della fase cruciale della stagione, però stanno tutte bene. Il collettivo sarà importante, però il ritorno di Fiona rappresenta un valore aggiunto per la squadra. Dall’Australia ci ha portato il sole sottoforma della grande umiltà che mette ogni volta in acqua e della sua semplicità. Già settimana scorsa si è visto quanto conti averla con noi».
Da metà settimana prossima dovrebbe arrivare anche Cora Campbell, la mancina canadese che consoliderà l’impianto varesino nell’ultima fase di campionato, sia essa playout o playoff. Peccato che il regolamento le impedisca di giocare subito, ma la Zanchi band saprà far bene anche senza di lei.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.