“4 giorni per la vita”, inizia il conto alla rovescia

Da giovedì a domenica quattro giornate di appuntamenti per la raccolta fondi del gruppo Aism locale. Dalla parodia dei Promessi Sposi a Ganja man di Zelig, la solidarietà si diverte

Parte giovedì 18 ottobre la "4 giorni per la vita" organizzata dal gruppo Aism di Busto Arsizio, un’iniziativa in quattro serate per la raccolta fondi dell’Associazione italiana per la Sclerosi Multipla. Si parte giovedì alle 21 al Teatro Lux di Sacconago in piazza san Donato, quando la compagnia Attori per caso presenterà "Saranno fa…sposi", gustosa parodia dei Promessi Sposi manzoniani, "riveduti e aggiornati" secondo miti e riti del mondo contemporaneo da Giovanni Falduto, che sabato 13 ottobre è andata in scena anche a Roma, al Teatro Prenestina. La storia di Renzo e Lucia si riempie di spunti ironici, divertenti, dinamici, pieni di ritmo e movimento, in un "parallelo permanente" con la vita quotidiana di oggi e le sue manie. La regia del musical è a cura di Laura Lombardo; la produzione musicale è di Jimmy Morelli, mentre le coreografie sono curate da Stefania De  Micheli e Barbara Martinoli.

Venerdì sera alle 21.30, in arrivo direttamente da Zelig, Ganja man si esibirà presso l’oratorio del SS. redentore in via Rodari 25. Sabato saranno due gli appuntamenti: alle 15 all’oratorio redentore andrà in scena "Fanfurla", teatro dei burattini a guanto, in serata alle 21 Barbara Apuzzo presenterà A’ noce: l’emozione di un racconto ironico e toccante, lucidissimo e spiazzante. Attraverso gli occhi di un piccolo animaletto autobiografico, il pappicio, la protagonista ci conduce dentro il suo mondo, racchiuso come in una noce nei limiti della disabilità, per spalancarlo alla rivelazione di un modo inatteso di vivere e guardare la diversità, e di pensare il teatro.  

In chiusura, domenica alle 16.30 ai Molini Marzoli ci sarà una conferenza sul tema della sclerosi multipla.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.