Adamoli interviene all’assemblea annuale dell’UPL

Il presidente della Commissione Statuto ha partecipato Unione delle Province Lombarde

L’annuale assemblea dell’UPL (Unione delle Province Lombarde), presieduta da Leonardo Carioni, ha ospitato oggi il presidente della Commissione Speciale per lo Statuto della Regione Lombardia, Giuseppe Adamoli, per un confronto aperto sullo stato dei lavori dell’organismo che porterà alla stesura della nuova “Carta” regionale.

“Sarà uno Statuto snello ma con obiettivi precisi – ha esordito Adamoli – tra i quali, innanzitutto, la valorizzazione della sussidiarietà, la previsione di nuovi strumenti di partecipazione popolare e un consiglio delle autonomie locali completamente rinnovato, rispondente alla necessità di mettere in relazione in modo produttivo la Regione da una parte, Province e Comuni dall’altra. Un consiglio che dovrà concretizzare l’esigenza di valorizzare i protagonisti economici e sociali della Lombardia. Il nostro lavoro – ha aggiunto – procede secondo la tempistica che ci eravamo dati e che si pone i primi mesi dell’anno prossimo come obiettivo temporale per la conclusione dei suoi lavori. Riformare l’Istituzione regionale dopo 35 anni è un’opera delicata che stiamo affrontando con determinazione”.

 Sulle varie questioni sollevate dalle Province, il presidente Adamoli ha precisato che “esiste già in Commissione Statuto un livello di riflessione orientato positivamente. Mi riferisco in modo particolare alla richiesta di riformare il Consiglio delle Autonomie  ma anche ad altre istanze come quella che intende favorire una adeguata rappresentanza femminile nelle istituzioni e quella che si preoccupa di avere in Consiglio regionale rappresentanti di tutte le province lombarde, nessuna esclusa. Principio di cui si occuperà la nuova legge elettorale regionale che approveremo dopo lo Statuto della Regione Lombardia”.

Al termine dei suoi lavori, l’assemblea dell’UPL ha approvato un lungo e dettagliato documento nel quale tra l’altro viene valutato positivamente l’accoglimento da parte del presidente Adamoli della richiesta di partecipazione di un rappresentante dell’Unione delle Province Lombarde ai lavori della Commissione regionale per lo Statuto.

Ribadisce inoltre la volontà delle Province lombarde di contribuire al processo di costruzione della carta costitutive lombarda,  che ritiene dovrà prevedere un ruolo forte delle amministrazioni provinciali nel governo del territorio e nella programmazione dei servizi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.