Babrauskas si presenta: “In campo sono un combattente”

Anche Charlie Recalcati in parterre a Masnago per assistere all'allenamento della Cimberio, il primo per il nuovo acquisto lituano

Una serata particolare, questo mercoledì di pioggia, a Masnago. Al vecchio PalaWhirlpool per qualche momento si è rivissuta la magica atmosfera dello stellare 1999: al trio di allenatori, a De Pol e Galanda, a Chiapparo, si è infatti aggiunto un gruppetto (foto) di persone in parterre da far venire un groppo in gola.
Ecco quindi Charlie Recalcati scambiare due parole con Dodo Colombo o con Armando Crugnola, sempre pronto a una battuta con Sandro Galleani. Il c.t. azzurro è passato a trovare i vecchi amici, sbirciando già che c’era l’allenamento della Cimberio al quale non hanno preso parte Hodge e Melvin (rispettivamente influenza e infiammazione, entrambi erano presenti) ma che ha visto per la prima volta in campo Steponas Babrauskas.

Il lituano, giunto martedì sera in città e subito "dirottato" al Campus per le visite mediche, si è unito ai nuovi compagni con i quali ha disputato una lunga partita cinque contro cinque che è evidentemente servita a Mrsic per capire sia lo stato di forma sia le caratteristiche tecniche del nuovo acquisto.
Babrauskas non è tipo di troppe parole e dopo la doccia usa il suo inglese per pochi ma chiari concetti.
"Che tipo di giocatore sono? Posso tirare da tre, non mi tiro indietro in difesa e mi piace combattere quando metto piede sul parquet. Non ho particolari preferenze di ruolo: copro sia la posizione di guardia sia quella di ala indifferentemente. L’importante è giocare".

Diventato padre solo un mese fa, Steponas è per ora da solo qui a Varese. "Ho scelto l’Italia perchè il vostro è un campionato più competitivo rispetto a quello belga o a quello lettone dove ho giocato di recente. Credo che nella mia carriera io devo migliorare passo dopo passo: se voglio arrivare all’Eurolega l’Italia è un passaggio importante".
Babrauskas non fa mistero di essere al corrente delle vicende della SerieA e di quelle di Varese. "Sapevo che la Cimberio ha un solido gruppo italiano, e del resto giocatori come Galanda e De Pol hanno fatto la storia recente della vostra nazionale. Il primo impatto con il gruppo è stato certamente positivo".

Se Mrsic – come pare – lo vorrà, vedremo quindi l’esordio dell’esterno lituano già a Biella, domenica prossima. Babrauskas vestirà il numero 20 e a fargli posto dovrebbe essere questa volta il giovane Pietras, anche perchè le condizioni fisiche di Hodge e Melvin non paiono preoccupanti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.