Balotta: “Alitalia si salva solo se opera il logica di mercato”

Il segretario regionale Fit Cisl della Lombardia commenta gli ultimi sviluppi della situazione di Alitalia e Malpensa

Dario Balotta, segretario regionale Fit Cisl della Lombardia commenta gli ultimi sviluppi della situazione di Alitalia e Malpensa: «Il documento dei sindacati confederali e della associazioni professionali è riferibile solo ad una parte della categoria del trasporto aereo, fortemente caratterizzato, in un contesto di autoconservazione, da una ottica corporativa, settoriale e della regione Lazio a discapito di una visione complessiva e generale propria del sindacato confederale  e  nella quale è impossibile riconoscersi – spiega Balotta -. Alitalia deve operare in una logica di mercato. Ovverosia presidiando il suo ricco  mercato naturale del Nord Italia con la propria flotta e il proprio organico. Altre soluzioni non ce ne sono. Non è certo spostando buona parte dei voli su Fiumicino che può raddrizzare i suoi conti. Il vettore deve essere presto privatizzato, per poter finalmente superare le ambiguità di una gestione che ha assorbito ingenti risorse pubbliche, creando gravi inefficienze e senza apportare benefici ai consumatori e allo sviluppo del trasporto aereo, essendo l’Italia fanalino di coda nel settore in Europa».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.