“C’è una chiazza nel lago”. Ma sono solo foglie

Allertati i vigili del fuoco di Varese: con un gommone raggiungono il largo e scoprono "il mistero"

Falso allarme questa mattina sul Lago Maggiore per una chiazza non ben identificata che si è poi rivelata un ammasso di rami e foglie.
Intorno alle 10 di oggi, domenica 21 ottobre, i vigli del fuoco di Varese sono stati allertati da un cittadino di Luino che aveva notato nell’acqua, in mezzo al lago, una grande macchia scura.
L’uomo ha preso un cannocchiale e ha cercato di capire che cosa fosse, ma non è riuscito a scorgere nulla, se non questa massa informe che con la corrente si avvicinava al porticciolo di Luino.
A quel punto il luinese ha chiamato i vigili de fuoco che sono arrivati con un mezzo e una Jeep che trainava un gommone. I pompieri hanno calato il gommone in acqua e si sono avvicinati alla chiazza: solo a quel punto si sono resi conto che non era nulla di allarmante, e che si trattava di un enorme ammasso di rami, foglie e schiuma. I vigili del fuoco sono rientrati senza far nulla non potendo circoscrivere l’area della "chiazza", davvero molto vasta.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.