Castellanza Servizi, nuovo CdA in vista

Si avvicina la nomina del nmuovo consiglio d'amministrazione. Il presidente uscente Cremona: "definire identità, obiettivi e missione dell'azienda"

Riceviamo e pubblichiamo

Il comma 729 della Legge finanziaria 2007 ha previsto infatti che “nelle società miste, il numero massimo di componenti del consiglio di amministrazione[…]. Le società adeguano i propri statuti e gli eventuali patti parasociali entro tre mesi dall’entrata in vigore del […] decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri”. L’attuale Consiglio risulta composto da sette membri.

Si è così lasciata ampia libertà ai soci in ordine all’assunzione dei provvedimenti ritenuti più opportuni per adeguarsi alla nuova normativa nella prossima Assemblea del 25 ottobre 2007.

Lo scrivente Presidente, a nome di tutto il Consiglio, con il presente comunicato intende porgere un augurio al nuovo Consiglio di Amministrazione e alle Amministrazioni socie, ringraziando della stretta collaborazione avuta con le Amministrazioni medesime, con particolare riferimento alla Amministrazione di Castellanza, nello svolgimento del proprio mandato.

I positivi risultati raggiunti sono stati resi possibili dalla fattiva collaborazione prestata da tutti i Consiglieri, dipendenti e collaboratori che hanno contribuito, ciascuno nella sua area di competenza, direttamente al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Preme segnalare come si sia sempre perseverato nella verifica della situazione gestionale ed economica, ottimizzando le risorse interne, nell’ambito di una situazione congiunturale nazionale di settore difficile e complessa che ha coinvolto tutti i servizi prestati.

In considerazione dell’importanza di tale gestione, l’intero Consiglio di Amministrazione ha messo in atto tutte le attività possibili volte ad una ottimizzazione della gestione avendo sempre come obiettivo ultimo il mantenimento dell’equilibrio economico e finanziario ma anche la qualità dei servizi prestati, che si è sempre cercato di ampliare e migliorare .

Accanto ai positivi risultati, sono stati anche profusi sforzi nella individuazione di alcuni importanti progetti di sviluppo che potranno essere concretizzati, se ritenuto, dal nuovo Organo Amministrativo grazie all’intervento diretto delle Amministrazioni e, in molti casi, al loro sostentamento economico.

Un’ultima considerazione. Esiste la necessità fondamentale di definire l’identità, gli obiettivi primari e la vera missione della Castellanza Servizi. Tale verifica è tanto più urgente in un contesto economico di riduzione dei margini delle attività di vendita dei farmaci ancorché più difficile in un contesto normativo articolato che vede l’affidamento dei servizi da parte delle Amministrazioni più complesso.

Il sincero augurio che porgo, nell’interesse della società e dei cittadini fruitori, al nuovo Consiglio di Amministrazione e alle Amministrazioni, in particolare a quella di Castellanza, è quello di risolvere tale necessità.

Le recenti ed importanti novità previste dalla Finanziaria 2007 in relazione alla corporate governance previste per le società miste, quindi con una compagine sociale composta sia da enti pubblici che privati, quale è la società Castellanza Servizi, hanno reso opportuno che l’intero Consiglio di Amministrazione abbia rimesso il proprio mandato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.