Cattaneo: “Siamo tutti con Malpensa”

L'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità prende una posizione a tutela dello scalo varesino e delle migliaia di persone che vi lavorano

«Su Malpensa siamo tutti dalla stessa parte». L’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità,  Raffaele Cattaneo, è categorico nel prendere una posizione a tutela dello scalo varesino e delle migliaia di persone che vi lavorano. «Essendo dalla parte di Malpensa – spiega Cattaneo – sono anche dalla parte dei lavoratori della Sea che oggi hanno scioperato contro i tagli di Alitalia». Cattaneo, però, precisa di essere solidale con tutti i lavoratori che verranno colpiti dai tagli, in primis quelli dell’indotto. «Sono circa 5000 i probabili esuberi che colpiranno il nostro territorio – fa sapere Cattaneo – e a queste famiglie il Governo deve delle risposte urgenti». «Dica in modo chiaro – conclude Cattaneo – se metterà mano al piano industriale, altrimenti dovrà prendersi tutta la responsabilità per quello che accadrà anche a livello occupazionale». Intanto l’assessore ha fatto sapere che martedì 23 ottobre sarà in commissione consigliare per ascoltare e sostenere i lavoratori di Malpensa che verranno ricevuti in audizione. 

Cattaneo non ha risparmiato stoccate alla sinistra. «Non vedo davvero alcun protagonismo né improprio né eccessivo di Regione Lombardia nella partita di Malpensa. Credo invece che Regione Lombardia stia facendo fino in fondo la propria parte e ogni sforzo per coinvolgere tutti, dal Consiglio regionale ai parlamentari di ogni schieramento, dalle forze economico-sindacali alla istituzioni locali sino alle altre Regioni del nord». Questa la replica dell’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità al consigliere del comune di Milano, Marilena Adamo. «Tutti hanno sottoscritto documenti congiunti a sostegno dell’hub lombardo da noi proposti – prosegue Cattaneo – Per questo non riesco proprio a capire perché qualcuno da sinistra senta oggi l’esigenza di dividere la politica in un momento così delicato. Proprio non lo comprendo e non lo condivido». «Continuiamo piuttosto a chiedere uniti – conclude Cattaneo – che tutti coloro che devono fare la loro parte, la facciano con lo stesso impegno con cui Regione Lombardia sta facendo la propria».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.