«Che fine ha fatto la Varesina Bis?»

La strada doveva essere realizzata come opera accessoria a Pedemontana, ma il sindaco di Tradate chiede alla Regione di sapere cosa sia successo al progetto

«Abbiamo fatto incontri, ne abbiamo parlato per mesi, se non anni, e da tempo non ne abbiamo più notizie». Il sindaco di Tradate, Stefano Candiani, torna a battere un vecchio chiodo che fino a poco tempo fa sembrava un progetto certo, ma di cui da troppo tempo nessuno parla più: la Varesina Bis. Il primo cittadino ha appena ricevuto il rapporto sulla situazione del traffico in città: 6 milioni di veicoli ogni anno transitano per Tradate, la maggior parte dei quali sull’attuale Varesina, la SS233 che in pochi anni è passata da Strada Statale, a strada comunale.

«Serve studiare un’alternativa – prosegue Candiani -. Nei mesi scorsi, come gli altri comuni coinvolti, abbiamo mandato in Regione le osservazioni sul tracciato che era stato proposto. Poi non abbiamo più saputo nulla. Serve una strada nuova, ma una struttura di qualità per un territorio che ha dato e sta dando il sangue dal punto di vista economico e produttivo».

Il progetto della Varesina Bis prevedeva di realizzare una strada ad almeno a due corsie con uscite e immissioni a rampe, una sorta di piccola tangenziale quasi parallela all’attuale Varesina, da Uboldo, a Tradate, fino a immettersi sulla 233 all’altezza di Venegono Inferiore.
Il tutto sarebbe dovuto essere finanziato come “opera accessoria alla Pedemontana”. «Ma adesso che hanno fissato la data di inizio della Pedemontana per il 10 marzo 2010, cosa è previsto per la Varesina? I soldi ci sono ancora o dobbiamo lasciare che se parli solamente come si fa da anni?»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.