Cimberio: arriva il lituano Babrauskas

Varese sceglie un'ala piccola con un solido tiro da fuori. A rischio Hafnar? Intanto Holland è stato sospeso dalla Virtus e Natali si è dimesso da dg dell'Olimpia

Prima svolta stagionale nella rosa della Cimberio, le cui magagne di gioco e di risultati non sono state certo risolte dalla rocambolesca vittoria di domenica contro la Upim Fortitudo Bologna.
Questa sera sbarcherà così a Varese Steponas Babrauskas (foto), guardia ala lituana di 23 anni, alto 1 metro e 97, attualmente libero da contratto dopo l’ultima stagione giocata all’Ask Riga. Domani – mercoledì – sono invece previste le visite mediche che dovranno dare il via libera al giocatore, il quale ha firmato un contratto che lo lega alla Pallacanestro Varese fino al 30 giugno prossimo. Se tutto sarà ok, il primo allenamento di Babrauskas si svolgerà mercoledì sera.
Un acquisto vero e proprio quello della società biancorossa, corsa ai ripari sul perimetro, dove cioè Beck non dà ancora l’affidabilità richiesta, Hodge non ha trovato un’esatta collocazione vista la carenza al tiro e Hafnar appare sempre più un corpo estraneo al resto del gruppo per risultati e soprattutto atteggiamento.

«Guai a scrivere che sfoltiamo la rosa – sottolinea però il direttore sportivo Mario Oioli – Allunghiamo la panchina, teniamo tutti e l’allenatore farà giocare chi se lo merita». Una situazione che verosimilmente non durerà a lungo, visto che a nessuno presunto titolare piace stare a guardare i compagni. «A quel punto se qualcuno non sarà d’accordo ce lo farà sapere – prosegue Oioli – Noi di certo non cacciamo nessuno».
Intanto appunto i tifosi della Cimberio dovranno familiarizzare con quest’altro giovane dal nome difficile, da tempo sui taccuini delle società europee e già vicino a Varese l’estate scorsa. 
Buone le sue cifre nell’ultima Lega Baltica dove ha collezionato 11,9 punti e 3,8 rimbalzi a partita, tirando con il 37,9% da tre; tabellini un po’ più rotondi di quelli pur discreti messi assieme in Fiba Cup. Babrauskas ha inoltre già vestito in più occasioni la maglia verde della nazionale lituana.

HOLLAND SOSPESO - Intanto da Bologna rimbomba l’ennesima bizza di Delonte Holland (foto), ex biancorosso che alla Virtus ha collezionato più provvedimenti disciplinari che tiri liberi. Dopo la sospensione collettiva alla vigilia della partita di Cantù (poi rientrata) che aveva coinvolto tutti gli americani de La Fortezza, Holland ci è ricascato. Reduce da una pessima gara contro Napoli al PalaMalaguti (1 punto in 23′, 0/7 al tiro) il talento di Greenbelt non ha trovato di meglio che litigare con coach Pillastrini. Il club ha così deciso di sospenderlo di nuovo: non giocherà a Kaunas in Eurolega.

NATALI DIMESSO - Svolta anche all’Olimpia Milano: con la squadra inchiodata a quota 2 in classifica si è dimesso il direttore generale Gino Natali, da tempo al centro delle contestazioni di gran parte della tifoseria ambrosiana. Sta a vedere se il presidente Corbelli e l’uomo forte Galliani, da sempre sostenitori di Natali, accoglieranno le dimissioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.