Cinque benemerenze per la Storia della città

Il sindaco Gilli ha reso noti i cittadini che saranno insigniti del riconoscimento: Il Corpo musicale cittadino, la sportiva Luigia Gritti in Raimondi, il maresciallo Diego Salvia, il paracadutista Cesare Lui, l’insegnante Elvira di Perna

Dalla cultura, alla storia, allo sport, al tempo libero. Sono state rese note dal sindaco Pierluigi Gilli le civiche benemerenze che sanno assegnate il prossimo 27 ottobre al teatro Giuditta Pasta di Saronno. L’onorificenza, dedicata alla Ciocchina, la donna che accidentalmente nel 1827 fece partire un incendio che distrusse mezza città, è il più alto riconoscimento cittadino. Per il 2007 saranno premiati: Il Corpo musicale cittadino, Luigia Gritti in Raimondi, Diego Salvia, Cesare Lui, Elvira di Perna.
Riportiamo di seguito le motivazioni scritte direttamente dal sindaco Gilli. 

CORPO MUSICALE CITTADINO DI SARONNO
Fu fondato nel 1847, ricorre pertanto quest’anno il 160° anno di vita. È una presenza costante sul territorio cittadino nel corso di tutte le manifestazioni civili e religiose, sempre disponibile

anche a favore di altre associazioni e persone non abbienti.

Sig.ra Luigia GRITTI in MORANDI
Nata a Garbagnate milanese e residente in Saronno, è conosciuta da tutti gli amanti dell’atletica leggera di Saronno e provincia come la “sciura morandi”. Da oltre 40 anni fa parte dell’associazione sportiva per l’atletica, prima con la S.a.f. Saronno e poi, dopo la fusione delle 3 società, con la O.s.a. Saronno. Vice presidente dell’attuale società dalla sua fondazione e responsabile, da sempre, dei centri per l’avviamento allo sport (C.a.s.) che coinvolgono i bambini delle scuole elementari cittadine. migliaia di bambini sono stati da lei seguiti, spronati, incentivati con grande competenza e passione. L’atletica saronnese deve ringraziarla se alcuni nostri atleti hanno raggiunto risultati di grande rilievo a livello nazionale. Sempre presente sia in sede che sul campo, ogni giorno e con qualsiasi tempo, è diventata la “mamma” di tutti gli atleti o.s.a. l’atletica saronnese deve ringraziarla se alcuni nostri atleti hanno raggiunto risultati di grande rilievo nazionale. Giudice di gara da oltre 30 anni, è stata insignita della “Quercia d’argento” del C.o.n.i., massima onorificenza per meriti sportivi a livello nazionale.

Maresciallo aiutante sostituto ufficiale di pubblica sicurezza Diego SALVIA
Nato a reggio Calabria il 2.03.1959, arruolatosi nell’arma dei Carabinieri nel 1978, dopo vari corsi di studio e specializzazione nel 1983, già vice brigadiere, viene destinato al nucleo operativo e radiomobile – aliquota operativa di Saronno, di cui assumerà il comando nel 1991. Il 15 aprile 2003 assume il comando della stazione Carabinieri di Saronno: un bel traguardo, un’ambizione “forse” di tutti i sottufficiali di quell’epoca. La candidatura trova motivazione nei ventiquattro anni di instancabile attività da lui dedicati a Saronno e votati al perseguimento della sicurezza dei nostri concittadini, anni ricchi di soddisfazioni professionali e raggiungimento di importanti risultati, con attestazioni di merito e riconoscimenti a tutti i livelli. tutto ciò, avendo quotidianamente a che fare con i mille problemi di una città che ha avuto uno sviluppo costante e necessario per ben essere all’altezza di quel mondo frenetico che ruota intorno a Milano.

Sig. Cesare LUI
Nato a Sermide (MN) il 26 marzo 1919 ma residente a Saronno dal 1979. Attualmente ricopre la carica di presidente onorario nell’associazione paracadutisti d’Italia – sezione di Saronno.

Combattè durante la seconda guerra mondiale in africa, nelle file del 5° battaglione della divisione folgore, meritandosi una Croce di guerra, catturato dal nemico gli fu concesso, come a tutta la divisione, l’onore delle armi. Trascorse quattro anni in campo di concentramento ad Alessandria d’Egitto, fino all’agosto 1946. È uno dei soli 300 paracadutisti che fecero ritorno vivi in madrepatria. Esempio fulgido di amor patrio e memoria per chi, per la patria, lasciò la sua giovane vita. Sempre disponibile con tutti e sempre presente a tutte le cerimonie che si svolgono nella nostra città e che richiedono la presenza delle associazioni d’arma.

Professoressa Elvira DI PERNA
Nata a Messina, vi ha conseguito la laurea in lettere Classiche e, dall’anno scolastico 1971/1972, ha ininterrottamente insegnato per trentasei anni latino e greco, dapprima nel ginnasio superiore e poi al triennio liceale presso il liceo Classico “Stefano maria legnani” di Saronno (già sezione distaccata del liceo ginnasio “Daniele Crespi” di Busto Arsizio) sino all’anno scolastico 2006/2007, condividendo la storia di questo istituto pressoché dalla fondazione sino al trasferimento nella nuova, definitiva sede nel marzo 2007. Si è segnalata per la particolare umanità e per la costante diffusione dell’attenzione e dello studio della classicità e dei suoi valori intramontabili di civiltà, con interpretazione moderna ed attualizzata e, sin dal 1971, ha promosso con originalità il teatro come forma educativa e parte integrante dell’offerta didattica, così da curare, quale regista ed elaboratrice di testi, la rappresentazione di commedie e tragedie greco-romane e delle letterature classiche da parte degli alunni, prevedendo e poi concorrendo pioneristicamente alla nascita ed allo sviluppo della tradizionale rassegna “studenti in scena” presso il teatro “Giuditta Pasta”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.