Cinque mesi di iniziative per il comitato Sisto-Reina

Le iniziative per «mettere in risalto il ruolo e l’importanza dell’artista come esponente di punta del barocco musicale padano-milanese»

Il Comitato, composto da Società storica saronnese, Lions Saronno Host, Lions Saronno del Teatro, Lions Saronno dell’Insubria, Unitre, Società di mutuo soccorso, Amici della lirica, Coro Città di Saronno e Santuario della Beata Vergine dei Miracoli, che con il patrocinio del Comune di Saronno si è costituito per il riconoscimento del valore artistico di Sisto Reina,  ha messo a punto per il periodo da ottobre a febbraio un fitto calendario di iniziative.

A partire da giovedì 11 ottobre e per per 16 settimane l’Unitre terrà un ciclo di lezioni da titolo “Uno sguardo sul ‘600”. Seguirà il 16 ottobre un intermeeting aperto ai soci dei Lions club presso l’hotel Grand Milan. All’Aula Magna Aldo Moro il 9 novembre saranno proiettati filmati e diapositive su “Sisto Reina, il suo tempo e il suo borgo: tracce del barocco a Saronno”. Il percorso culminerà con la presentazione di un saggio storico-musicologico e con un concerto di musiche di Reina finora mai eseguite.

Per maggiori dettagli sul programma è stato costruito il sito www.sisto-reina.it

«Il progetto culturale – spiega il presidente Angelo Proserpio – intende mettere in risalto il ruolo e l’importanza di Sisto Reina come esponente di punta del barocco musicale padano-milanese e al tempo stesso approfondire le tematiche più importanti di un secolo movimentato da uno stile innovativo in campo artistico, dalla nascita degli Stati assoluti e dalla Controriforma. Gli eventi sono a carattere gratuito per consentire a tutti di conoscere l’artista saronnese che fu frate minore conventuale nel convento di San Francesco a Saronno, organista in Santuario e nelle città dell’Emilia alla corte dei Farnese e degli Estensi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.