Come lavorare senza spaccarsi la schiena

Torna dal 22 ottobre la settimana europea per la salute e la sicurezza su lavoro. Tema del 2007 i disturbi muscoloscheletrici: se ne parla anche a Varese

Torna anche per il 2007 la Settimana europea per la salute e la sicurezza sul lavoro, che si svolgerà dal 22 al 26 ottobre, con tanti eventi in tutta la Regione, Varese compresa. Quest’anno lo slogan è "Alleggerisci il carico!", per sensibilizzare la popolazione sulla tematica dei disturbi muscoloscheletrici (MSD), fornendo uno strumento di supporto ai datori di lavoro, ai lavoratori e ai Rappresentanti per la Sicurezza.

Le patologie muscoloscheletriche coprono una vasta gamma di problemi di salute: sono il problema più comune legato all’attività lavorativa in Europa. Quasi il 24% dei lavoratori provenienti dai 25 paesi dell’UE riferisce di soffrire di mal di schiena ed il 22% lamenta di soffrire di dolori muscolari.  Le patologie muscoloscheletriche non causano soltanto sofferenza e perdita in termini di salute e guadagno, ma comportano anche costi più elevati per le imprese e le economie nazionali. Principalmente parliamo di lesioni alla schiena e disturbi all’arto superiore dovuti all’attività lavorativa, comunemente noti come ‘patologie da movimenti ripetuti’, che possono interessare anche gli arti inferiori.

Questi disagi possono essere prevenuti o ridotti significativamente rispettando la normativa vigente in materia di salute e sicurezza , e seguendo gli orientamenti delle buone pratiche. Proprio per spiegare queste buone pratiche è stato creato dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro un simpatico cartoon, con il divertente personaggio di Napo (vedi video allegato).

Per quanto riguarda gli eventi locali, c’è da segnalare il rinnovamento dell’importante collaborazione tra Inail, Direzione regionale Lombardia, e Fondazione Cineteca Italiana. Verrà così offerta nei comuni di Varese, Como e Milano una rassegna cinematografica dedicata al tema del lavoro.

Così al Cinema Teatro Nuovo di Varese, dalle 9 di lunedì 22, è previsto un incontro con gli studenti degli istituti tecnici superiori della provincia, con la partecipazione di infortunati sul lavoro che racconteranno la loro esperienza. Seguirà la lettura di brani tratti da "Diario di un infortunio", con il direttore di Rete 55 Matteo Inzaghi. Alle 17, alla sala Filmstudio ’90, saranno proiettati "Il tempo si è fermato" di Ermanno Olmi e "Cinediario". Alle 21 in programmazione "Oro Nero" e "Fiamme nella miniera".

Martedì sarà replicato lo stesso schema: un mattino riservato agli studenti, al Cinema Teatro Nuovo, e un pomeriggio per tutti, alla Sala Filmstudio ’90. Alle 9 la replica è quella esatta di lunedì, con gli stessi ospiti. Alle 17 saranno proiettati "Il Vangelo secondo precario" e "Un giorno all’Olivetti". Alle 21 "Mi piace lavorare – Mobbing" e "La fatica".

Non c’è solo cinema, ovviamente. Per questo giovedì 25 ottobre ci sara un convegno dal titolo "Rischio lavorativo e affezioni muscolo scheletriche: dalla prevenzione all’assicurazione sociale", realizzato in collaborazione con la Asl di Varese e l’Università dell’Insubria. L’appuntamento è dalle 14:30 alle 17:30, al Collegio de Filippi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.