Concorso dei sette laghi: hanno vinto i sapori locali

Secondo concorso gastronomico un successo, allargato a M;ilano e al Ticino: vince il prodotto locale e il connubio tra chef professionisti e giovani studenti

Tra elaborati piatti e squisiti profumi si è concluso ieri, lunedì 29 ottobre, presso le Ville Ponti a Varese il secondo “Concorso gastronomico dei sette laghi” che ha visto abili chef e studenti degli istituti alberghieri della provincia di Varese, Milano e della Svizzera, cimentarsi in vere e proprie opere d’arte culinaria di alta qualità. Ha chiuso così in bellezza la rassegna gastronomica dal tema “Applicazione dei prodotti tipici nella cucina tradizionale”, organizzata dall’associazione provinciale ristoratori di Uniascom con il patrocinio di Regione Lombardia, Provincia e comune di Varese, Camera di commercio e Consorzio turistico Varese e Provincia.  A colpi di pentole e fornelli i cuochi si sono sfidati con deliziosi manicaretti. Due le categorie e i premi assegnati: il piatto caldo-chef protagonisti e il piatto freddo allievi Istituti Alberghieri.

Galleria fotografica

Concorso dei sette laghi 4 di 17

Nella categoria allievi numerose sono state le medaglie. Quattro bronzi: uno all’Ial Lombardia di Saronno, uno all’Istituto Falcone di Gallarate, due al CFP di Luino; due argenti all’istituto De Filippi di Varese e ben due medaglie d’oro, una agli allievi del De Filippi Federico Passerini  e Roberto Valbuzzi , che hanno conquistato i giudici con la loro ricetta “sapori dei sette laghi”, e una agli allievi del Falcone di Gallarate,  Emanuela Cacocciola, Gabriele Ganzaroli, Giorgia Cernuschi e Gianluca Vimercati con la loro “miscellanea di gusti e sentori del varesotto”. Tra i professionisti, invece, ci sono stati due bronzi (Anna Rita Spadari  e Matteo Galliani), due argenti (Davide Carretta  e Adriano Pelandella) e un oro, chef degli chef, allo svizzero Matteo Cereghini  con il suo “Luccio perca au pinot nero”. Per il secondo concorso “Piatto in fior”, invece, il podio è andato a Domenico Manicone e alla sua elaborata ricetta “fantasia di lago profumata al sottobosco con tartare dui lucio perca su purea di carotine”. Racconta Domenico, giovane chef originario di Cittiglio: «Lavoro a Milano, ma abito sulla costa fiorita e amo le sponde di questo lago e i suoi prodotti».

Novità di quest’anno, infatti, ricorda Giordano Ferrarese, presidente dell’associazione ristoratori Uniascom, è stata l’apertura del concorso alla provincia di Milano e alla Svizzera: «Oltre alla valorizzazione del prodotto locale, nella nostra arte è importante anche il confronto con altre gastronomie». Continua Ferrarese: «Con questo evento, che speriamo diventi un appuntamento fisso, abbiamo voluto mettere in contatto due realtà: un punto di partenza e un punto d’arrivo, avvicinando gli allievi alla loro futura professione». Ieri, inoltre, sono stati apprezzati soprattutto i vini di Angera, il miele e le formaggelle varesine. L’Uniascom, però, si augura di inserire al più presto all’interno del marchio anche le carni rosse della provincia. E non solo l’associazione: spiega infatti Ignazio Bonacina della Coldiretti: «Il prodotto tipico è sempre più valorizzato e si inizia a capire che è una ricchezza. Vogliamo, però, arrivare alla carne di Varese: è più fresca e, quindi, più tenera».

Tra le premiazioni non sono mancati poi due premi speciali: il “mondiale ciclismo 2008” vinto nel concorso “Piatto in fior” da Erica Ippolito, studentessa dell’IPC Falcone, di Gallarate. Tra le lacrime di gioia la giovanissima chef professionista ricorda: «Ho voluto partecipare da esterna, non come allieva, per mettermi in gioco. Il tema sul ciclismo era perfetto per me: il mio sogno è diventare chef e alimentarista sportiva di canottaggio, la mia seconda passione». Il secondo premio mondiale, invece, è andato a un professionista, lo chef Carretta Davide del ristorante “L’osteria dei Mercanti” di Gallarate. A concludere la piacevole serata culinaria è stato poi un risotto a base di vino d’Angera in crema di formaggella di capra per tutti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2007
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Concorso dei sette laghi 4 di 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.