Creatività in volata, artigiani in mostra nel nome di Binda (E dei mondiali)

Quinta edizione della mostra mercato dell'Artigianato artistico varesino alle Ville Ponti

La mostra dell’artigianato Artistico quest’anno non poteva che essere nel segno dei mondiali di ciclismo, l’evento 2008 su cui tutta la provincia conta per un nuovo rilancio del territorio, e di cui la mostra delle eccellenze artistiche varesine, giunta alla quinta edizione, è una dei primi segnali.

Il che significa, come più pane al pane ha detto il neo presidente della Camera di Commercio Bruno Amoroso, che "finiremo per mettere il ciclismo pure nei panini, d’ora in poi".
Una battuta detta con la sua solita verve pisana ma che rende l’dea di una sempre più stretta serie di tappe di avvicinamento all’evento. E senza dimenticare “la crescita di una manifestazione che dà sempre maggiore importanza all’artigianato” e che quest’anno vede anche una novità-esperimento che potrebbe portare ottimi frutti: il legame tra ville Ponti e villa Panza, che sarà stretto per ora solo da un a visita guidata comune all’interno degli eventi, ma che rappresenta un modo per sciogliere il ghiaccio tra due monumenti che possono far molto alla Varese turistica.

Intanto, la mostra dell’artigianato varesino, quest’anno sotto il titolo di “Varese in volata”, fa bene alle aziende artigiane che espongono: salite dalla prima esperienza ad oggi dal numero di 34 a 54. “E’ importante sottolineare, come fa questa mostra, il connubio tra lavoro, arte e nostro territorio” precisa Claudia Colombo, neo assessore al marketing della provincia. In vista di un evento che sta trasformando varese, come quello dei mondiali di ciclismo, ma anche oltre: “Quello che stiamo facendo per i mondiali sono investimenti che pensano soprattutto al dopo – ha sottolineato l’assessore – penso solo alle nuove camere d’albergo, la cui ricettività non può essere limitata ai mondiali”.

Intanto però, gli alrtigiani pensano all’occasione che verrà: “Viviamo la manifestazione di quest’anno come una tappa del percorso che ci porterà ai mondiali, evento fondamentale per il territorio e momento di visibilità delle aziende” Spiega Davide Galli, rappresentante di Confartigianato – Associazione Artigiani della provincia di Varese. E spiega come loro, accanto agli artigiani artisti, abbiano portato fabbri e officine meccaniche “aziende più muscolari, nell’immaginario delle persone. Che però noi portiamo alla manifestazione con il preciso intento di coniugarle all’idea di piacevole e artistico”.

Ma i mondiali faranno davvero bene al tessuto artigiano della provincia? A rispondere ci prova invece il segretario di CNA Gianni Mazzoleni, senza però troppi ottimismi: “Il tessuto del settore artigiano è estremamente composito e sicuramente avrà del lavoro dai nostri mondiali, visto che gestisce 120 mestieri in provincia e il settore è molto ampio: certo che dall’organizzazione dei mondiali, di gioco di squadra, cioè proposte dirette per le pmi e gli artigiani non ce n’è stato, malgrado i contatti e le riunioni risalgano al dicembre 2006"

Venendo agli eventi della rassegna, che è promossa da Camera di Commercio e Provincia con Associazione Artigiani della Provincia di Varese, Cna Varese e Acai Varese, e si svolgerà sabato 13 e domenica 14 ottobre presso le sale della Villa Andrea alle Ville Ponti, va innanzitutto ricordato che, come ogni anno, si tratta di una mostra mercato: gli espositori, oltre a far vedere i propri lavori, li venderanno anche all’interno della manifestazione.
Inoltre, come già sottolineato, la rassegna prevede la collaborazione tra Villa Panza e Ville Ponti, all’insegna dello slogan “Eventi sul Colle”: sono in programma, infatti, per sabato 13 ottobre (ore 14.30 e ore 16.00) delle visite guidate ai parchi delle due dimore mentre per tutto il fine-settimana i visitatori della Mostra dell’Artigianato Artistico avranno la possibilità di usufruire di un prezzo ridotto per l’ingresso alla collezione Panza e alla mostra “Joseph Kosuth, Arte e Pensiero” in corso fino al 30 novembre.

Forte attenzione  sarà riservata anche all’ospite speciale che, in tema con i Mondiali 2008, sarà il Museo Alfredo Binda di Cittiglio con la proposta al pubblico della storia di un “artista delle due ruote” raccontata attraverso gli attrezzi del suo mestiere.
Tra le tante altre iniziative collaterali inoltre un "set per piccoli campioni", laboratori per bambini a cura dell’Atelier Capricorno, e l’esposizione “Varese in Volata”, opere realizzate dagli studenti delle Scuole Superiori e dei centri di Formazione Professionale della nostra provincia. E in più, per i primi mille visitatori ci sarà in omaggio la shopping bag “Creatività in volata”.

Non manca, come tradizione, la collaborazione dei ristoratori, altro aspetto ormai caratteristico della manifestazione. Fino a domenica 14 ottobre in 48 locali distribuiti un po’ su tutto il territorio provinciale sarà possibile gustare menù tipici al prezzo speciale – e nel caso di alcuni ristoranti blasonati, è il caso di dire “molto speciale” – di 22 euro (bevande escluse). Con omaggio finale: chi sceglierà infatti il menù dedicato, i ristoratori consegneranno in omaggio un monile in ceramica Raku.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.