Da Cerignola a Gallarate per rapinare, presa la “Banda Bassotti”

Manette a tre fratelli che, a maggio, avevano fatto irruzione in due filiali della Banca San Paolo

Tre fratelli specializzati in commercio di olio e legname. E in rapine. La “Banda Bassotti” è stata arrestata lo scorso weekend dai carabinieri di Gallarate. I tre, originari di Cerignola, in provincia di Foggia, erano da tempo “sotto osservazione”, da quando i carabinieri avevano individuato in loro la banda che in un paio d’occasioni aveva agito in provincia di Varese, rapinando due filiali della Banca San Paolo.
Gli episodi risalivano uno al 9 maggio, l’altro all’11 maggio. La prima rapina (tentata) era avvenuta a Sumirago, la seconda al Albizzate.
Nel primo episodio  i tre erano entrati, armati di taglierino, nella banca e dopo aver picchiato il direttore avevano cercato di aprire la cassaforte senza riuscirci; nel secondo episodio, invece, i tre avevano fatto irruzione, si erano fatti aprire la cassaforte ed erano fuggiti con 15 mila euro.
Stessa modalità, luoghi non lontani e a pochi giorni di distanza: i carabinieri si convincono che si tratti della stessa banda. E partono le indagini: ascoltati i testimoni, visionati i filmati gli inquirenti stabiliscono che si tratta di persone “in trasferta”, malviventi che soggiornano nel Varesotto solo il tempo necessario per compiere le rapine.
Passano al setaccio tutti gli alberghi della zona, si spingono fino a Varallo Pombia e lì trovano le prime, importanti, tracce: tre fratelli si fermano in un albergo pochi giorni e nello stesso periodo in cui sono avvenute le rapine.
Il weekend scorso tornano e a quel punto i carabinieri entrano in azione e li arrestano.
Sorpresi dal blitz, i tre hanno cercato di difendersi: “Non c’entriamo nulla noi con la truffa di legname”, sono sbottati. Ai carabinieri il compito di spiegare loro che l’accusa non è quella di aver bagnato il legname da vendere per farlo pesare di più, ma rapina e tentata rapina.
I tre fratelli, Vincenzo, 30 anni, Gianluca, 23 anni e Antonio 35 anni, Moreo, pregiudicati, sono ora rinchiusi nel carcere di Busto Arsizio. Il pm che coordina le indagini è Giovanni Polizzi.
Una settimana fa i carabinieri di Gallarate hanno arrestato altri due rapinatori in trasferta, sempre di Cerignola. I due gruppi di malviventi non sarebbero però legati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.