De Wolf nuovo presidente della Fondazione Museo Aeronautica

Marco Reguzzoni lascia l’incarico al vicepresidente e annuncia una piccola anticipazione dell'apertura di "Volandia"

E’ stato nominato questa mattina, venerdì 26 ottobre, durante il consiglio di amministrazione, il nuovo presidente della Fondazione Museo Aeronautica: Giorgio De Wolf.

Con voto unanime di tutti i presenti il neo eletto, già vicepresidente della Fondazione, ha sostituito Marco Reguzzoni, da pochi giorni dimissionario dall’incarico.

«Ritengo De Wolf la persona più adatta a ricoprire questo ruolo, ho avuto modo di apprezzarne le qualità professionali e umane nel corso dell’ultimo mandato provinciale – ha dichiarato Reguzzoni, presidente della Provincia di Varese -. Sono contento del lavoro svolto in Fondazione e attendo con entusiasmo l’apertura del preview previsto, ad oggi, per la fine di novembre. Come presidente della Provincia di Varese, così come fatto nel corso degli ultimi anni, assicuro che non mancherà un forte e significativo sostegno alle attività della Fondazione». 

Ieri, durante il consiglio provinciale svoltosi a Villa Recalcati, sono stati inoltre riconfermati nel cda della Fondazione anche i membri Giampietro Ballardin e Matteo Sommaruga. Il cda è composto da Giorgio De Wolf (presidente), Giampietro Ballardin (consigliere provinciale); Matteo Sommaruga (consigliere provinciale); Guido Colombo (sindaco di Somma Lombardo); Silvano Bosco (sindaco di Vizzola Ticino); Mauro Cerutti (sindaco di Ferno); Piergiulio Gelosa (sindaco di Lonate Pozzolo); Umberto Malusà (Finmeccanica S.p.a).  

«Sono soddisfatto per questa nomina e ringrazio l’intero consiglio che mi ha dato piena fiducia – ha dichiarato De Wolf-, lavorerò per portare avanti l’impegno preso dal mio predecessore -che ringrazio- e che si è impegnato molto per vedere nascere e crescere questa struttura».

La Fondazione ha come scopo quello di realizzare, all’interno delle storiche ex officine Caproni di Vizzola Ticino, un polo museale dedicato al mondo dell’aeronautica e alla sua storia tutelando in particolare velivoli, attrezzature, documentazioni e quanto appartenga al mondo dell’aeronautica, promuovendo un modello di sviluppo economico locale con particolare riferimento alla storia, alla cultura e alla tradizione industriale della provincia di Varese e realizzando attività culturali e museali, mostre permanenti e temporanee, archivi e biblioteche, laboratori di restauro con specifico e non esclusivo riguardo alla storia dell’aeronautica locale. Il parco e museo del volo, gestito dalla Fondazione Museo Aeronautica, si chiamerà “Volandia”. L’apertura ufficiale dell’intera struttura è prevista per il 2010, mentre una piccola anticipazione (preview) verrà aperta prossimamente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.