Droga, blitz in tutt’Italia: il capo viveva a Varese

Stroncato un traffico che immetteva dai circuiti internazionali decine e decine di chili di eroina, cocaina e derivati della canapa. Sequestri di stupefacenti in diversi paesi europei e in Afghanistan

Una vasta operazione antidroga è scattata la notte scorsa in diverse regioni d’Italia. Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli ed eseguite da squadra Mobile e Digos di Frosinone, hanno riguardato anche Varese dove nella notte quattro persone sono state sottoposte a decreto di fermo. Tra di essi anche Ali Sulaiman, dagli inquirenti varesini indicato come uno dei capi dell’organizzazione. Le persone raggiunte dalla Squadra Mobile e dalla Digos di Varese abitavano in un appartamento di viale Aguggiari. Altre due persone di origine africana già dietro le sbarre sono state raggiunte dal provvedimento in carcere a Busto Arsizio, mentre un cittadino del Togo – domiciliato anch’esso a Varese – è stato fermato a Parigi. A tutti viene contestato il reato di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.
L’organizzazione, secondo gli inquirenti, faceva arrivare la droga – cocaina, eroina e derivati della canapa – da numerosi paesi dell’Africa, dell’Asia e dell’America Latina sfruttando gli aeroporti e i corrieri “ovulatori”, ma anche nascosta e trasportata in mobili.
Poi la droga veniva messa sulle principali piazze italiane: Napoli, Caserta, Bologna, Modena, Varese, Brescia, Milano e Roma.
Parte dei proventi venivano riciclati in attività di import export di artigianato etnico africano o in pizzerie; per questo motivo sono state sottoposte a sequestro attività commerciali e beni a Modena e Bologna.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.