Emergency porta la cardiochirurgia in Sudan

Domenica 28 ottobre anche a Busto un banchetto informativo sulla campagna "Diritto al cuore" in aiuto al centro specialistico aperto lo scorso aprile a Khartoum

Domenica 28 ottobre il gruppo bustese di Emergency terrà per tutta la giornata in via Milano un banchetto informativo per pubblicizzare la campagna "Diritto al cuore", partita il 1° ottobre scorso a sostegno del Centro «Salam» di cardiochirurgia, inaugurato a Khartoum lo scorso aprile.

Fino al 31 ottobre, data di chiusura della campagna, sarà possibile per tutti gli utenti Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia inviare un SMS al numero 48587 del valore di 1 euro oppure effettuare allo stesso numero una chiamata da rete fissa Telecom Italia, del valore di 2 euro. I gestori di telefonia devolveranno l’intero ricavato a Emergency.

L’attività di raccolta fondi sarà pubblicizzata grazie a una campagna creata e offerta dall’Agenzia BBDO-Vigorelli e agli spazi ceduti dalle maggiori concessionarie pubblicitarie. Parallelamente Emergency ha intrapreso una campagna informativa sugli obiettivi e le attività del Centro «Salam» sui principali media italiani.

Il Centro «Salam» di cardiochirurgia di Khartoum – costruito e gestito interamente da Emergency – offre gratuitamente assistenza sanitaria a bambini e adulti affetti da patologie cardiache, in particolare malformazioni congenite e patologie valvolari originate da febbre reumatica.

Il Centro è l’unica struttura specializzata gratuita disponibile in Sudan e nei nove paesi confinanti, dove le cardiopatie congenite e quelle acquisite in età pediatrica sono la seconda causa di mortalità infantile.

In attesa di costruire cliniche satellite nei paesi limitrofi per lo screening dei pazienti cardiopatici e la necessaria assistenza postoperatoria, presso il Centro «Salam» sono già stati operati pazienti del Sudan, della Repubblica Centrafricana, dell’Eritrea e del Ruanda.

Presso il Centro «Salam», sono già stati eseguiti 168 interventi a cuore aperto, 49 procedure di cardiologia interventista, 3.525 visite ambulatoriali di cui 1.742 visite cardiologiche specialistiche (dati dall’1 marzo al 31 agosto). La prima paziente del centro è Sùnia, la ragazza sudanese che presta il suo volto alla campagna, operata dallo staff di Emergency per la sostituzione della valvola mitrale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.