Eurochocolate è salvo. Fontana: “La maggioranza tiene”

Dopo la bocciatura in commissione, la giunta si chiarisce. La kermesse e il 'Natale' non sono a rischio. Ma si va verso il rimpasto

Il pacchetto Natale non si tocca. Eurocholate ci sarà. Le due iniziative invernali del comune di Varese resistono al clima pre-rimpasto che si respira in giunta e lo confermano il sindaco Attilio Fontana e il vicesindaco Ginpaolo Ermolli, sorridenti, alla fine della riunione dell’esecutivo.
Fontana ritrova le briglie della giunta ed esce dalla riunione di oggi (mercoledì) con le idee più chiare, mentre solo ieri aveva minacciato dimissioni se la maggioranza non fosse tornata compatta. E’ il risultato di una riunione che ha affrontato diversi temi, e che arrivava dopo la bocciatura in commissione bilancio della variazione di spesa relativa proprio al natale varesino. Fatto rilevante, perché la bocciatura è arrivata grazie all’astensione di tre partiti di maggioranza, Lega, An e Udc. I consiglieri, in sostanza, non erano convinti che circa 400mila euro, tutti destinati al maquillage turistico cittadino, fossero necessari.
”Ci siamo chiariti e possiamo dire che ne’ le iniziative del natale né’ Eurocholate sono a rischio. Le manifestazioni si terranno regolarmente”. Perché allora la bocciatura in commissione bilancio? “Il presidente Piatti non aveva capito bene di che cosa si trattasse, ma non è colpa sua” spiega il sindaco Fontana “in realtà Eurocholate gode di sponsorizzazioni private e non è a spese del comune, piuttosto abbiamo accettato il consiglio che alcuni assessori hanno avanzato: ovvero cercare di allargare il raggio degli sponsor per le iniziative di marketing”. Il "pacchetto natale" prevede uno stanziamento di circa 250mila euro, compresa la piscina di ghiaccio in piazza Monte Grappa. “Se il problema è lo stanziamento di tanti soldi per il ‘pacchetto Natale’ – dicono Fontana e il vicesindaco Ermolli – la nostra risposta è chiara: abbiamo preferito puntare su due o tre iniziative di grande visibilità, come ad esempio la notte bianca, per non disperdere denaro ed energie”. Infine, una notizia golosa: a Perugia sono andati a ruba i due prodotti inventati per le parte varesina della kermesse: Ciok&Va, (liquido di grappa e cioccolato, e grissini con crema di cioccolato). 20mila pezzi mangiati in pochi giorni.

L’opposizione, però, è critica: "Non si era mai visto prima d’ora nemmeno che una maggioranza consiliare presentasse una variazione di bilancio in Commissione – dicono Fabrizio Mirabelli e emiliano Cacioppo dei Ds – e che tale variazione non venisse approvata per l’astensione di ben tre partiti della stessa maggioranza.  Ancora una volta, anche con un sindaco diverso da Fumagalli, il centrodestra si è dimostrato assolutamente inaffidabile e inadeguato a governare una città come Varese".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.