Expo 2015: Milano ci prova con settemila eventi

Tra una naumachia e un grande concerto pop, la città lombarda sfodera tutte le sue carte per combattere Smirne

Più di settemila eventi, compresa una naumachia (simulazione di battaglie navali nell’Arena riempita d’acqua) e un concerto pop con un potenziale pubblico di 500mila giovani. Questo il programma, più competitivo che mai, proposto da Milano per accaparrarsi l’Expo 2015.

In media, se la città italiana vincerà il posto, contro la turca Smirne, ci saranno 40 eventi al giorno, per sei mesi. Il programma presentato dall’assessore Giovanni Terzi, sarà di caratura internazionale, pur vertendo su alcuni simboli di Milano. Dal punto di vista artistico, ad esempio, ci si focalizzerà su Leonardo e Caravaggio, pur non dimenticando il design contemporaneo con un’edizione speciale del festival di Babele, e il Futurismo.

Il teatro si incentrerà sì sulla Scala, ma con una moderna opera multimediale, che sarà commissionata ad un compositore contemporaneo. Simpatica anche l’idea di ospitare la rivincita di quella che sarà la finale dei mondiali di calcio del 2014, oltre all’organizzazione di una manifestazione preolimpica.

Il grande concerto pop, infine, probabilmente vedrà la collaborazione di Mtv e sarà legato alla Campagna del Millenio dell’Onu ("No Excuse 2015"), resta da identificare al momento la struttura adatta. Basterà tutto questo ad assicurare all’Italia un evento tanto importante?

L’Expo del 2015 sarà la seconda Expo Universale del 21° secolo, dopo l’Expo di Shanghai che si terrà nel 2010 col tema “Better City, Better Life”. Anche i temi proposti da Smirne e Milano si focalizzano sulla qualità della vita. Smirne, col tema “New Routes to a Better World/Health for All” e Milano, col tema “Feeding the Planet, Energy for Life” propongono soggetti largamente sentiti che sfiorano la salute, l’ambiente e la formazione di spazi per un futuro sostenibile.

Il vincitore sarà svelato all’inizio del 2008.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.