Ferno si tinge di giallo per Duemilalibri

Tre serate (22, 27 e 29 ottobre) dedicate a delitti, misteri e inchieste. Tra gli ospiti, il tenente colonnello del Ris di Parma Luciano Garofano, Luigi Guicciardi, Luca Scarpetta, Mario Pasta e Mario Sironi

Ferno si tinge di “giallo” con tre serate, in programma per il 22, 27 e 29 ottobre, che, tra delitti, misteri ed inchieste, cercheranno di far luce su tutti i risvolti di questo affascinante genere letterario.

Si tratta in particolare di tre incontri aperti al pubblico che, attraverso ospiti del calibro del tenente colonnello del Ris Luciano Garofano, dei giallisti Luigi Guicciardi e Luca Scarpetta, e degli autori della più nota inchiesta su Calciopoli Mario Pasta e Mario Sironi, spazieranno tra gli argomenti più diversi, passando dalla soluzione dei delitti “imperfetti” che hanno maggiormente scosso l’opinione pubblica alle misteriose ed intricate indagini del commissario Cataldo e della giornalista Heinze, fino ai dubbi, alle perplessità e alle investigazioni intorno ad uno dei più chiacchierati scandali sportivi dei nostri tempi.  

L’iniziativa, sostenuta e promossa dall’assessorato ai Servizi Educativi e Culturali del Comune di Ferno, rientra nell’ambito della rassegna “Duemilalibri” (la manifestazione organizzata dal Comune di Gallarate – Biblioteca Civica “Luigi Majno”, in collaborazione con la Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” Onlus, il Sistema Bibliotecario “Panizzi”, le librerie gallaratesi Carù, La Fonte e Rinascita e la bustese Boragno, con il patrocinio e il contributo dell’Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia e il patrocinio della Provincia di Varese), che quest’anno ha deciso di ampliare territorialmente il proprio programma, coinvolgendo anche alcune biblioteche che, come Ferno e Gallarate, fanno parte del Sistema Bibliotecario “Panizzi”.  

«Ringrazio tutti coloro che per conto del Sistema Bibliotecario “Panizzi” ci hanno offerto questa opportunità – dichiara il sindaco del Comune di Ferno Mauro Cerutti – Da tempo il nostro Comune ambiva a prendere parte a Duemilalibri, una manifestazione che negli anni ha ottenuto consensi sempre più ampi, fino a divenire un vero e proprio punto di riferimento nel panorama letterario. L’occasione finalmente è arrivata e si muove nel segno della valorizzazione della cultura, come fonte di conoscenza e di promozione del territorio di cui Ferno non sarà più semplice spettatore, ma parte attiva con tre serate che ospiteranno in paese libri ed autori d’eccezione». 

«L’idea di organizzare alcune serate nell’ambito di Duemilalibri – spiega l’assessore alle Attività Educative e Culturali del Comune di Ferno Filippo Gesualdi – ci ha entusiasmato sin dall’inizio. Così, in stretta collaborazione con il Sistema Bibliotecario “Panizzi” abbiamo lavorato con impegno per mettere a punto il progetto, riuscendo a far inserire nel cartellone di Duemilalibri ben tre incontri tutti fernesi, all’insegna dei grandi protagonisti del giallo». «L’adesione del Sistema Bibliocacrio “Panizzi” a Duemilalibri è stata un passo molto significativo – commenta il presidente del sistema stesso, Maurizio Occhipinti -. La risposta positiva di molte biblioteche e l’impegno che ha caratterizzato i vari Comuni dimostra che si sta affermando l’importante concetto di sinergia per portare ai cittadini iniziative interessanti e coinvolgenti. Ringrazio il Comune di Ferno, nelle persone del sindaco Mauro Cerutti e dell’assessore alla Cultura Filippo Gesualdi, che si è impegnato fortemente arrivando a ospitare ben tre serate all’interno della manifestazione». 

Il programma di “Duemilalibri” a Ferno

Tutti gli incontri, a ingresso libero e gratuito, si terranno nella Sala Consiliare di via Roma 51. 

Lunedì 22 ottobre

Ore 21 incontro con il comandante del Ris di Parma tenente colonnello Luciano Garofano, “Delitti imperfetti” (Tropea Editore)

Laureato in Scienze biologiche, Luciano Garofano si è specializzato in tossicologia forense e dal 1995 comanda il Reparto investigazioni scientifiche di Parma. Attualmente è docente di tecniche del sopralluogo e criminalista nel Master in scienze forensi all’Università degli Studi di Parma. Il suo libro “Delitti imperfetti” raccoglie i più clamorosi crimini degli ultimi anni: dal duplice omicidio compiuto da Erika ed Omar, alla strage della famiglia Carretta, dal delitto di Dobbiaco alla cattura di Donato Bilancia. Delitti che per la prima volta vengono raccontanti attraverso l’analisi e il punto di vista del capo di una squadra di investigatori che ha contribuito in maniera decisiva alla loro risoluzione. Vale la pena ricordare che il successo dei libri di Luciano Garofano ha ispirato la fortunata fiction televisiva “RIS Delitti Imperfetti”, trasmessa poi da Canale 5. 

Sabato 27 ottobre

Ore 21 incontro con l’autore: Luigi Guicciardi (“Dipinto nel sangue”, Hobby & Work) e Luca Scarpetta (“Miserere”, Agar edizioni)

Luigi Guicciardi, modenese, è uno dei giallisti più celebri della scuola emiliana dell’ultimo decennio. Sua creatura è il commissario Cataldo, al centro di una serie di fortunati thriller, ultimo dei quali, in ordine di tempo, è proprio “Dipinto nel sangue”. Un violento omicidio, una lunga lista di sospetti, un intrigante intreccio di storie e le acute indagini del commissario siciliano sono solo alcuni degli ingredienti  di un giallo che riesce, come sempre nei libri di Guicciardi, a coniugare magistralmente l’aspetto misterioso della vicenda a una sensibile descrizione di climi, atmosfere e personaggi tipici della provincia italiana. Luca Scarpetta è, invece, di origini monzesi. “Miserere. La strage degli innocenti” è il suo romanzo di esordio. Una storia ambientata nel Centro Italia, in un piccolo borgo della Val Norcia, dove la giornalista Federica Heinze riapre un’inchiesta sugli omicidi seriali di sette giovani coppie. Le indagini riveleranno ben presto forti legami con il passato fino a riportare alla luce, attraverso un suggestivo intreccio tra leggende popolari e diplomi medievali, fede ed eresia, una vicenda che sembrava ormai sepolta.  

Lunedì 29 ottobre

Ore 21 incontro con l’autore: Mario Pasta e Mario Sironi, “Juventus, il processo farsa. Inchiesta verità su Calciopoli” (Guerini e Associati Editore).Entrambi animati da una forte passione per il calcio ed in particolar modo per la “Vecchia Signora”, Mario Pasta e Mario Sironi sono due giornalisti e scrittori  che hanno voluto scavare a fondo tra le carte del processo che ha visto imputata la Juventus. Il tutto con l’obiettivo di capire perché la squadra sia stata retrocessa in serie B. Dal loro lavoro, frutta di una vera e propria ricerca basata sui documenti ufficiali del processo, è nato un saggio intitolato appunto “Juventus, il processo farsa. Inchiesta verità su Calciopoli”, con tutti i misteri e le domande che restano irrisolte.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.