Ferrazzi: “No al blocco per le auto storiche”

Il Consigliere ha presentato quest’oggi una interrogazione all’Assessore alla Qualità dell’Ambiente della Regione

Luca Ferrazzi (AN), Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, ha presentato quest’oggi una interrogazione all’Assessore alla Qualità dell’Ambiente Marco Pagnoncelli nella quale chiede di conoscere le motivazioni per cui nei provvedimenti relativi ai criteri e modalità di attuazione del piano d’azione 2007/2008 per il contenimento e la prevenzione degli episodi acuti di inquinamento atmosferico, i veicoli storici non siano stati esclusi dal fermo. Ferrazzi, nell’interrogazione, mette in evidenza che, nell’ambito dei lavori della Giunta e del Consiglio regionale della Lombardia relativi all’approvazione della l.r. 24/06 si sono svolti numerosi ed articolati incontri con le diverse categorie e associazioni coinvolte al fine di individuare le "Norme per la prevenzione e la riduzione delle emissioni in atmosfera a tutela della salute e dell’ambiente". Una di queste norme – fa presente Ferrazzi – consente la circolazione delle auto storiche ufficialmente riconosciute ed iscritte all’apposito registro anche nei giorni di blocco del traffico, mentre nel provvedimento temporaneo tali veicoli non sono stati inclusi fra quelli esenti. Ferrazzi ricorda inoltre che la Legge varata dalla Regione Lombardia, nonostante l’impugnazione da parte del Governo, ha ricevuto il plauso delle associazioni ambientaliste. “E’ un provvedimento – afferma Ferrazzi – volto a responsabilizzare maggiormente i cittadini consapevoli di quanto sia importante per la tutela dell’aria e della salute”. “Comunque – conclude Ferrazzi – mi chiedo come sia possibile che vi sia questa discordanza tra la citata legge ed i provvedimenti temporanei, in vigore dal 15 ottobre 2007 al 15 aprile 2008. Mi sembra opportuno attivarsi per eliminare questa incoerenza, considerando inoltre che, in questo provvedimento della Giunta, le tipologie di mezzi a cui è stata concessa la libera circolazione sono 14 oltre a 20 accorpamenti di categorie esentate dal blocco”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.