Fuga di Siena, Varese fa un passo avanti

Napoli e Cantù vincono a sorpresa a Treviso e Bologna sponda Virus. Siena a +4, Varese torna alla vittoria contro la Upim Bologna. Scafati penalizzata

Torna al successo la Cimberio Varese nella sesta di A1. Forse pungolata dalla vittoria di Napoli (che lascia quota zero) la squadra di Mrsic riassapora la vittoria (82-78) contro la Upim Fortitudo Bologna, trascinata da un Galanda commovente (24 punti, 34 di valutazione). Rimonta incredibile di Varese (nella foto Boscagin – www.simoneraso.com) a suon di triple (parziale di 16-1, da -11 a +4) che vince e spera che questa vittoria si trasformi nella svolta positiva della stagione dei biancorossi.

L’impresa di giornata è quella di Napoli. Arrendevole nelle prime cinque sconfitte, la Eldo tira fuori il carattere e passa in casa della Virtus Bologna, seconda in classifica, che forse troppo rilassata dopo un promettente avvio (25-16), finisce per cedere 74-78. Altro colpo esterno rilevante è quello di Cantù a Treviso, sempre più in crisi. I lombardi vincono in volata (78-79), lasciando i trevigiani con due soli punti in classifica: è la quarta sconfitta per i verdi della Marca che deve recuperare con Rieti. Altra grande in crisi è Milano, che non è mai in gara a Siena. Inizio da 10-0 per la capolista Montepaschi che finisce in un larghissimo 95-59. Siena è a punteggio pieno, a +4 sulle seconde a causa anche della sconfitta di Teramo a Rieti. I padroni di casa controllano abbastanza facilmente la gara, vinta 94-86.
Tra le seconde c’è Roma: i capitolini di coach Repesa dopo un avvio difficile (14-20 al primo quarto) dilagano in casa contro Capo d’Orlando, vincendo 84-72. Ancor più sorprendente il secondo posto di Biella, vincente in trasferta ad Avellino. Anche qui avvio forte dei padroni di casa (26-21) che poi subiscono la rimonta dei piemontesi (72-79 il finale). Il primo derby della storia tra Montegranaro e Pesaro si risolve in volata con la Scavolini che la spunta di un solo punto 76-77, grazie al partitone dell’ex di turno Ronald Slay (30 punti)
Infine, Udine (nella foto Sales – www.simoneraso.com) passa facile su Scafati (72-58). Gli ospiti sono stati penalizzati di un punto (ora ne hanno 3 con due vittorie) per il lancio di oggetti della partita precedente contro Roma: 0-20 la decisione del giudice sportivo. 

Cinque le vittorie in casa, quattro in trasferta. Oltre a Cantù e Napoli (vincenti a Treviso e Bologna), passano lontano dalle mura amiche anche Pesaro (a Montegranaro) e Biella (ad Avellino).
Dopo la magra della giornata precedente (solo Myers tra i migliori) ben quattro sono gli italiani in tabellino questa giornata: Galanda, Rocca (il migliore di Napoli con 15 punti e 23 di valutazione), Calabria per la Upim Bologna con 18 di valutazione e Datome (15 di valutazione a Scafati).
I top di giornata sono firmati dall’avellinese Smith con 34 punti e 36 di valutazione. Nella prossima giornata infine, la Cimberio sarà di scena a Biella.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.