Geronimo Stilton a Villa Della Porta Bozzolo

Domenica 4 novembre atteso il "topo" giornalista, accompagnato da “Il mercatino del lib(e)ro scambio”

Domenica 4 novembre, nell’ambito della mostra-laboratorio organizzata dal FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano “Il Mondo del Libro”, si svolgerà dalle 10 alle 18 a Villa Della Porta Bozzolo “Il mercatino del lib(e)ro scambio”, una divertente manifestazione dedicata al baratto di libri, figurine, album, disegni, fumetti e tanti altri oggetti che i ragazzi, e non solo,  amano collezionare e scambiarsi.  

Ospite d’eccezione Geronimo Stilton: alle ore 15.30 e alle 16.30 i bimbi potranno conoscere in “carne e ossa” il mitico topo giornalista-scrittore, autore di grandi successi come “Il mio nome è Stilton, Geronimo Stilton” o “Un camper color formaggio”, che porterà notizie fresche dalla redazione dell’Eco del Roditore, il giornale che dirige, e racconterà segreti e dietro le quinte di Topazia e dell’isola dei Topi. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati del topo che colleziona croste di formaggio del Settecento e di tutta la sua banda di amici. 

Oltre alla sezione dedicata allo scambio e al baratto, sarà allestito il laboratorio ludico-creativo “Storie di Fogli”, in cui i partecipanti giocheranno e costruiranno libri e tanti altri oggetti di carta. Inoltre il “Giralibro”, una preziosa occasione per avvicinare i più piccoli alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente, attraverso un divertente gioco ispirato al 3° censimento dei “Luoghi del Cuore”, promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo. La mostra “Il Mondo del libro” ospitata a Villa Bozzolo si sviluppa attraverso diverse sezioni corrispondenti alle diverse fasi della “vita” del libro. L’intento della manifestazione è quello di indagare l’“oggetto libro” partendo dalla sua genesi, passando poi per la composizione materiale e la conoscenza dei mestieri e delle prassi artigianali e industriali a esso legati. Per la visita è richiesta la prenotazione obbligatoria al numero 0332/624136. 

E per i bambini che non sanno leggere ecco i “racconti senza pagine, ovvero la raffigurazione di alcune “Fiabe Italiane” (Mondadori) raccolte da Italo Calvino nel lavoro straordinariamente poetico e intelligentemente contemporaneo di Francesca Crisafulli e Carlo Nannetti, artisti di Mook. Tra le fiabe rappresentate:  “Gallo Cristallo”, “Le Ochine”,  “I dodici buoi”. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.