Giornata di cambi in vetta

Cittadella e Torres balzano in testa ai due campionati. In C2 si attendono i recuperi del Mezzocorona. Pro Patria e Varese avanti a pareggi

Pro Patria avanti a pareggi, un punto anche per il Varese e vette che cambiano nella settima giornata di campionato in serie C1 e C2. 

SERIE C1. Si chiama Cittadella la nuova regina del girone A. Il 2-1 inflitto al Sassuolo segna il sorpasso sui modenesi. Sedici punti, uno più dei ragazzi targati Mapei, incalzati dal Padova corsaro a Pagani con i gol di Rabito e Di Nardo. Cade, e male, la Cremonese, battuta con un sonoro 3- dal redivivo Monza affidato alle cure di Pagliari: un bel segnale per chi pensava ad un campionato fagocitato dai grigiorossi, che restano comunque nei piani alti della classifica a quota 13. A 12 il Foligno del gallaratese Marco Parolo, perno centrale degli umbri allenati da Pier Paolo Bisoli, vittorioso per 1-0 sulla Cavese grazie ad una rete di Turchi. Con i blu, il Novara corsaro a Manfredonia e il Venezia, fermato sull’1-1 dal Foggia. Un punto più indietro la Pro Patria: i tigrotti non sono andati oltre lo 0-0 sul campo di un Lecco in netta ripresa. I ragazzi di Rossi segnano poco (peggior attacco del torneo con 4 gol fatti come Verona e Ternana), ma prendono pochissimi gol (miglior difesa, solo 3 reti subite) grazie ad un’ottima organizzazione, alle parate decisive di Anania e alla costante crescita di Francioso e Giani su tutti. A 9 la Pro Sesto, battuta 1-0 dalla Ternana, a quota 8 il Manfredonia e il Legnano, tornato a vincere grazie ai gol di Lanteri e Taldo su un Verona sempre più disperato (Colomba rischia la panchina, gli scaligeri hanno finito la partita in 9 per le espulsioni di Mancinelli e Hurme). Chiudono la classifica a 7 punti la Ternana, a 6 il Foggia, a 4 la Cavese, a 2 il Verona e a 1 punto la Paganese. Ottavo turno con in programma un gustoso Cremonese-Cittadella, mentre il Sassuolo è chiamato ad un’altra trasferta in quel di Cava dei Tirreni. La Pro Patria se la vedrà allo Speroni contro il temibile Venezia, a caccia dei tre punti per uscire dalla pareggiate cronica che sembra aver colpito i biancoblu di Rossi. Per il resto Foggia-Paganese, Foligno-Monza, Novara-Legnano, Padova-Lecco, Pro Sesto-Manfredonia e Verona-Ternana.  

SERIE C2. La vetta della classifica non parla più bresciano, ma sardo. La Torres ha infatti battuto il Calcio Caravaggese per 3-1 e approfittando della sconfitta casalinga del Rodengo Saiano in casa contro la Pro Vercelli in un rocambolesco 2-3 è balzata in testa. Proprio i piemontesi, che si trovano ora a quota 11, tre punti lontani dalla capolista Torres, potrebbero raggiungere la cima se vincessero il recupero contro il Mezzocorona. Capitolo a parte merita la neopromossa trentina, che alla prima partita che il giudice sportivo e gli amministratori comunali hanno concesso di giocare in casa ha battuto il Pavia 1-0: ancora imbattuti, i ragazzi di mister Rastelli vincendo tutti i recuperi (con Nuorese, Pro Vercelli e Carpendolo) sarebbero di gran lunga i capilista. Vedremo come andrà, a cominciare dal 24 ottobre prossimo quando la Lega ha deciso di far giocare Mezzocorona-Nuorese a Trento, recupero della prima di campionato. Al secondo posto a quota 13 punti si è insediato il Lumezzane, fermato sull’1-1 dall’Alto Adige, appaiato a quota 12 con il Rodengo. A 11 detto della Pro Vercelli, troviamo il Pizzighettone (2-0 sul Canavese) e il Varese: i ragazzi di mister Lorenzini sono stati bloccati in casa dalla Nuorese. Ancora decisivo il fantasista Paolo Grossi, arrivato a quota 4. A 10 punti ecco Mezzocorona, Olbia (sconfitta 3-1 contro il Carpenedolo) e Pergocrema (bell’1-0 in casa della Valenzana), a 9 l’Ivrea sconfitto in casa dal Cuneo grazie alla tripletta di un super Scapini, a 7 Canavese e Carpenedolo, a 6 la Nuorese, chiudono a 5 Caraveggese, Cuneo, Pavia e Valenzana. Ottavo turno con Canadese-Sassari Torres, Nuorese-Lumezzane, Olbia-Alto Adige, Mezzocorona-Rodengo, Pergocrema-Pizzighettone, Caravaggese-Valenzana e Pavia-Carpenedolo. Il Varese andrà a Cuneo, nella tana di una squadra che si sta risollevando da un periodo di crisi nera.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.