I ragazzi di Ammazzateci Tutti solidali con Forleo e De Magistris

Un pugno di giovani della sezione lombarda di AT ha portato la propria solidarietà ai due magistrati, oggetto di pressioni politiche e minacce

Un pugno di ragazzi davanti al tribunale di Milano, uno striscione: "Con la Forleo… e adesso ammazzateci tutti". E sotto "De Magistris e Forleo – coordinamento Lombardia". I due magistrati che con le loro indagini e le loro pubbliche denunce (anche in televisione, da Santoro) hanno messo a nudo gli intrecci fra i palazzi della politica e il mondo finanziario ed economico hanno ricevuto la solidarietà del coordinamento lombardo di Ammazzateci Tutti. Dalle 10,30 alle 12,30 circa cinque-sei ragazzi sono riasti fuori dal tribunale milanese in cui opera Clementina Forleo, colloquiando con i giornalisti.

Fra i presenti il presidente della neonata branca lombarda dei Ammazzateci Tutti, Massimo Brugnone, che dichiara: «Ci proponiamo di fare da scorta a questi magistrati, visto che lo Stato non ne vuole sapere di assegnargliela. Vogliamo star loro vicini ora che sono minacciati, non rimpiangere dopo di non averlo fatto. Abbiamo organizzato questa manifestazione dal tramonto all’alba, in una nottata: questo era il momento, dopo le notizie sulle buste con proiettili recapitate ai due magistrati».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.