Il “Perchè facciamo sesso” spiegato all’Insubria

È questo l'argomento trattato nel primo degli incontri dedicati alle opere di Einaudi in programma il 25 ottobre, con laurea honoris causa all'autore

Sette appuntamenti per conoscere meglio gli ultimi nati in casa Einaudi: è questo l’obiettivo di “Incontrare i libri”, un ciclo di incontri da ottobre 2007 a maggio 2008 in cui saranno presentati alcuni volumi recentemente pubblicati dall’editore. Opere inerenti a diverse tematiche di attualità in campo scientifico ed umanistico, al fine di offrire una panoramica non settoriale e culturalmente stimolante. Nel primo incontro, che si terrà giovedì 25 Ottobre alle ore 18 presso l’aula Magna dell’università dell’Insubria, sarà presentato il volume di Niles Eldredge, “Perché lo facciamo. Il gene egoista e il sesso”, un’opera di rigorosa divulgazione scientifica che ha suscitato diverse reazioni non solo in campo scientifico e che sarà discussa da esperti in ambito biologico, sociologico e storico. Il secondo appuntamento è previsto per il 14 dicembre, alle ore 21.15, con Davide Longo  e “Raccontare la montagna”, la sua ultima opera.

 Durante gli incontri alcuni docenti universitari proporranno le loro impressioni di lettura e ne discuteranno in modo aperto ed informale con autori e curatori, utilizzando un linguaggio accessibile a tutti e con uno spazio riservato agli interventi del pubblico. A Niles Eldredge, paleontologo e biologo di fama internazionale, verrà consegnata la laurea Honoris Causa in Scienza Biologiche dal magnifico rettore dell’università dell’Insubria Renzo Dionigi e dal professor Alberto Coen Porisini, preside della facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali alle ore 16 sempre nell’aula Magna dell’università.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.