«Inaccettabile il consiglio della Seprio Servizi alla sola maggioranza»

Il centrosinistra risponde alle critiche della maggioranza sulla richiesta di un consigliere per l’opposizione

riceviamo e pubblichiamo

 

Il gruppo consiliare della Lega, per giustificare l’ingiustificabile, afferma cose che non stanno né in cielo né in terra.

Il limite di tre membri del consiglio di amministrazione della Seprio era noto già ai tempi della campagna elettorale, visto che si parla di una disposizione approvata nel dicembre 2006 e contenuta nella finanziaria dell’anno scorso, che in tempi non sospetti si è occupata di limitare i costi della politica, prevedendo tra l’altro anche un tetto agli emolumenti dei consiglieri.

Non è vero quindi quello che dice la Lega, dalla scorsa primavera ad oggi non è cambiato proprio nulla dal punto di vista normativo; è cambiata solo l’idea di cda che ha in mente l’amministrazione comunale, che prima avrebbe dovuto avere nelle sue fila anche un esponente della minoranza e oggi invece, a quanto pare, pare debba essere affare esclusivo della maggioranza. Un’altra bella prova di democrazia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.