Incendio di Fagnano, c’è un sospettato

Sarebbe un uomo della zona, posto sotto indagine da parte dei carabinieri: suoi indumenti sono stati inviati al Ris di Parma

Ci sarebbe un sospettato per l’incendio che nella notte fra sabato e domenica scorsi ha devastato un autosilo a Fagnano Olona. Martedì un uomo residente nella zona è stato individuato e denunciato a piede libero per danneggiamenti dai Carabinieri. Si tratta di un 35enne pregiudicato, la cui abitazione è stata perquisita dai militari. L’uomo sarebbe molto somigliante alla figura inquadrata dalle telecamere di sicurezza dell’autosilo la notte del disastro, subito prima che le fiamme cominciassero ad infuriare. I danni presso la struttura erano stati pesanti: almeno otto automobili erano andate distrutte dalle fiamme, a quanto pare –  anche dalle immagini registrate – appiccate intenzionalmente con del liquido infiammabile, e che avevano richiesto l’intervento di ben quattro squadre di Vigili del Fuoco per essere domate.
L’uomo avebbe negato di avere a che fare con il fattaccio: i Carabinieri gli hanno sequestrato alcuni indumenti inviandoli ai colleghi del Ris di Parma per esami approfonditi, in modo da poter stabilire se l’indagato sia entrato in contatto con sostanze infiammabili o si sia trovato a poca distanza da fonti di intenso calore. Un altro problema sarà stabilire un movente per l’accaduto. Sulla vicenda indaga il pm Massimo Baraldo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.