Insospettabile ventenne spacciava hashish e cannabis: arrestata

La ragazza, legnanese, aveva in casa circa 60 grammi delle due sostanze stupefacenti. Ad incastrarla una soffiata

Nonostante la giovane età e la provenineza da ambienti "insospettabili" era già una provetta spacciatrice con un giro d’affari non proprio indifferente: ma i Carabinieri di Legnano l’hanno individuata e arrestata. È finita così in caserma prima, in cella poi, D.D.S., 20enne legnanese incensurata fermata lunedì sera per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Grazie a una "soffiata" i carabinieri erano venuti a sapere che una ragazza di Legnano che si spostava su una Peugeot 206 riforniva di stupefacenti vari giovani della città del Carroccio. Le indagini permettevano di identificare la giovane: a quel punto i militari passavano a perquisirne l’abitazione, una villetta bifamiliare a tre piani, di circa 240 mq. La ragazza, vistasi scoperta, ha consegnato spontaneamente una cassettina di sicurezza metallica che teneva in fondo al divano presente nella sua camera da letto.

All’interno un repertorio di sostanze stupefacenti, tutte del tipo hashish e cannabis, suddivise in 15 bustine di cellophane e uno spinello già confezionato e pronto per l’uso. In totale circa 60 grammi di droghe sono stati sequestrati. Sempre nella cassettina di sicurezza i carabinieri hanno rinvenuto 520 euro in banconote di vario taglio: sulla busta che li conteneva erano scritti i nomi di 14 diversi acquirenti con le relative somme di denaro. Un altro foglietto recavba le pesate in grammi delle sostanze, citate come "nero & fumo", e vari calcoli con i relativi importi in euro. Oltre a questo non mancava un bilancino a penna a funzionamento meccanico; sono state trovate anche tre buste da lettera aperte, affrancate e tutte provenienti dall’Olanda (nota base dello spaccio internazionale di stupefacenti), con destinatari diversi dall’interessata.

Durante la perquisizione i militari hanno potuto controllare anche il  telefono cellulare di D.D.S., ritenuto utile alle indagini visto che gli sms scambiari comproverebbero l’attività di spaccio della giovane.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.