IV Rassegna di teatro amatoriale

Il 2 ottobre, al Teatro delle Arti con inizio alle ore 21, prende avvio la IV Rassegna di Teatro Amatoriale promossa con la collaborazione della Compagnia Filodrammatica Gallaratese

Questa sera, 2 ottobre, al Teatro delle Arti con inizio alle ore 21, prende avvio la IV Rassegna di Teatro Amatoriale promossa dal Teatro delle Arti di Gallarate con la collaborazione della Compagnia Filodrammatica Gallaratese. Quattro i lavori in programma, che vedono impegnate rispettivamente le compagnia “La Marmotta”; “Maxere”, “I Bustesi” e la stessa Filodrammatica Gallaratese.

Il lavoro di questa sera, L’Avaro di Molière, nella riduzione di F. Massimo Jacobello e nell’adattamento di Melita Micale è affidato alla interpretazione della “Compagnia La Marmotta” e vede la regia Francesco Giuffrida con la collaborazione di Giuseppe Palomba.

L’opera, tra i grandi lavori teatrali di Molière, costituisce indubbiamente un autentico capolavoro di lettura psicologica del personaggio, riuscendo ad offrire al pubblico la possibilità di scoprire il piacere dell’ambiguità, il senso e il gusto dell’intelligenza, il mistero del raccapriccio che diverte e della comicità che inquieta.

Arpagone è per definizione il prototipo dell’avaro, caratterizzato dai toni comico-ripugnanti della sua insana passione  per il possesso e per il denaro, ma al tempo stesso condannato alla sua meritata solitudine e circondato dalle legittime aspettative dei parenti che lo vorrebbero morto, dei servi che si fanno beffe di lui, della giovane donna che risponde con ostentato ribrezzo al suo desiderio.

A interpretare la commedia in due atti è una compagnia molto numerosa ma ben affiatata: ben sedici gli interpreti. I biglietti sono acquistabili alla cassa del Teatro, al costo di € 10 posto unico. Però è anche possibile un abbonamento ai quattro lavori al costo di € 30.

I tre lavori successivi sono martedì 9 “Chiodi che non tengono” di Giacinto Severino con la Compagnia Le Maxere, martedì 16 “Tant’amour” di Adriano Denegri con la Compagnia I Bustesi e per concludere “Signora Chiara pronto soccorso” di Gaetano di Maio con la Compagnia Filodrammatica Gallaratese. Una bella rassegna, che garantisce serate certamente piacevoli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.