L’ambasciatrice del Perù in visita a Lugano

Durante l'incontro con il Sindaco Giudici si è discusso delle prospettive artistiche, turistiche e solidali

L’Ambasciatrice del Perù accreditata a Berna, S.E. Elisabeth Astete, è stata ricevuta nel pomeriggio di oggi (martedì 23) in visita ufficiale a Palazzo Civico dal Sindaco Giorgio Giudici. All’incontro ha partecipato anche Aldo Torriani, ex Console onorario del Perù.
 
“La sua presenza a Lugano ci consente di rafforzare il legame di amicizia e di stima reciproca che unisce il Suo Paese alla mia Città e al Canton Ticino” – ha esordito il Sindaco Giudici durante il discorso di benvenuto. L’ambasciatrice ha ringraziato sentitamente il Sindaco Giudici, palesando più volte il desiderio di poter consolidare e allacciare nuove relazioni con la Città e il Canton Ticino; l’auspicio è quello di potere costruire legami privilegiati di collaborazione, al fine di promuovere in modo costante i rapporti di conoscenza tra i due Paesi.
 
Possibili ambiti di una futura collaborazione tra i due Paesi sono stati individuati nel campo della cultura (con la possibilità di realizzare in Ticino delle esposizioni temporanee di opere d’arte e preziosi dell’antica civiltà peruviana) e del turismo; a questo riguardo l’Ambasciatrice del Perù in Svizzera ha reso noto che presenzierà alla prossima edizione del Salone Internazionale del Turismo “I Viaggiatori”, che avrà luogo a Lugano dal 1 al 4 novembre e dove sarà presente un’area dal titolo “I colori dell’America latina”, interamante dedicata ai Paesi e alle mete più esclusive dell’America centro-meridionale, tra cui il Perù con le sue meraviglie naturali e culturali. Alla manifestazione sarà presente anche il Sindaco di Huaraz, città peruviana con una popolazione di oltre 65.000 abitanti e nota per la pratica di attività legate allo sport sulle vicine catene montuose.
 
L’ambasciatrice ha sottolineato l’impegno profuso dalla Confederazione a sostegno dei Paesi sudamericani; al centro delle attività di cooperazione allo sviluppo elvetica in Perù, la soddisfazione dei bisogni prioritari del Paese: in primo luogo la lotta alla povertà, obiettivo che cerca di perseguire coinvolgendo direttamente gli attori locali nella pianificazione e nella realizzazione delle varie attività. Al centro di queste ultime vi sono diverse misure di promozione del buon governo e di una crescita economica sostenibile (come la formazione professionale, la formazione e il perfezionamento degli artigiani, la promozione di piccole aziende) aiuti umanitari e servizi a favore dello sviluppo locale.
  
Nell’anno in corso è stata prevista anche una rielaborazione del quadro strategico di cooperazione allo sviluppo elvetica: l’obiettivo primario è sostenere il Perù affinché gli strati più poveri della popolazione possano beneficiare della crescita economica, attraverso adeguate politiche di ridistribuzione e sociali.
Il Perù, come pure diversi Paesi sudamericani, deve oggi far fronte a molteplici sfide, non solo economiche ma anche politiche e sociali; si rivela perciò di notevole rilevanza che economie in via di sviluppo come quella peruviana si impegnino a coltivare scambi con il resto del mondo e rivestano un ruolo attivo all’interno dell’economia mondiale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.