L’Husqvarna in Grecia vuole uno storico en plein

La squadra corse varesina all'assalto dei titoli mondiali costruttori e piloti di Supermoto. L'attesa è tutta per Chareyre e Delepine

Sono partiti da Varese giovedì per conquistare la Grecia: uomini e mezzi del Team Husqvarna sono diretti sul Golfo di Megara nell’Attica, a metà strada tra Sparta e Atene, dove tenteranno la leggendaria impresa di conquistare l’en plein di 4 titoli mondiali tra Costruttori e Piloti nel mondiale Supermoto.

L’ultimo atto del campionato iridato si è trasformato in uno degli eventi motociclistici e mediatici più attesi dell’anno. Sono infatti quattro le Case (tre delle quali italiane) e almeno quattto i piloti che si contenderanno i titoli di marche e conduttori nelle classi S1 ed S2. La prova è in programma domenica 21 ottobre a Megara e vede Husqvarna in testa in ben tre classifiche: il team che ha sede a Varese (nonostante la proprietà del marchio sia ormai in mano tedesca) ha anche la possibilità concreta di conquistare tutti i quattro titoli, scrivendo una pagina leggendaria di motociclismo. Un modo per incrementare il bottino che dal 1903 a oggi conta ben 69 Coppe del mondo.

S1: CHAREYRE IN VANTAGGIO – Nella classe S1, la regina della Supermoto che si corre con moto di 450cc, il 19enne francese Adrien Chareyre (Husqvarna) guida la classifica con 27 punti di vantaggio sul veterano Thierry van Den Bosch su Aprilia. I punti in palio in Grecia sono 50 quindi i giochi sono ancora aperti. Tra i costruttori Husqvarna ha 21 punti di vantaggio su Aprilia, e qui il team CH Racing di Varese potrà contare anche sull’apporto di Thomas Chareyre, fratello (17enne) di Adrien, attualmente terzo in classifica generale con 46 punti di ritardo e matematicamente ancora in lizza per il titolo.

S2: DELEPINE VUOLE IL BIS – Nella classe S2, riservata alle moto da 500cc e oltre, l’asso di Liegi Gerald Delepine, già iridato con Husqvarna nel 2005, ha 5 punti di vantaggio su Attilio Pignotti (KTM). Tra i Costruttori però Husqvarna deve recuperare 3 punti sull’italiana TM che guida la classifica. Ingredienti formidabili in grado di regalare una domenica indimenticabile agli appassionati delle grandi moto da corsa. I piloti Husqvarna sono dati al top della forma. Domenica scorsa Thomas e Adrien Chareyre, in sella alle nuove Husqvarna SM 450 R 2008 hanno dominato la penultima prova del Campionato francese mentre ancor meglio ha fatto Gerald Delepine a Castelletto di Branduzzo, nell’ultima prova del Campionato tricolore. Il belga ha trionfato in gara due davanti a Gozzini e Pignotti, suoi rivali in Grecia. Un successo che ha regalato al pilota e ad Husqvarna il titolo Internazionale d’Italia 2007.

LA PISTA – Si torna a Megara dopo un anno di assenza: l’ultimo GP venne disputato il 30 ottobre 2005 con vittorie di Eddy Seel (Husqvarna) nella S2 e di Van Den Bosch (KTM) nella S1. La pista è stata rinnovata e presenterà al posto dello sterrato classico, la nuova “sky section”, ovvero un tratto di sconnesso e dossi ricoperto di asfalto speciale. I record del vecchio tracciato appartengono proprio a Van Den Bosch in 1’01”177 (S1) e a Seel 1’02”059 (S2).

TV – Copertura  televisiva molto importante per il G.P. di Grecia. La Gara 2 della S1 che assegnerà i titoli sarà in diretta su SportItalia a partire dalle 16,15, preceduta dalla sintesi di Gara 1. A seguire in differita la Gara 2 S2. Repliche a mezzanotte e lunedì mattina dalle 9.00 alle 11.00. Su Eurosport 2 collegamento in diretta alle 15,00 per Gara 1 di S1.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.