La “grandezza” dell’arte senza limiti

In partenza il 10 novembre una mostra a Villa Baragiola organizzata dal “Circolo degli artisti di Varese”; il 16 verrà premiato il prof. Salvatore Furia

Doppio appuntamento con l’arte, la cultura e l’ambiente a Varese in compagnia del circolo degli artisti: il primo è per sabato 10 novembre, alle ore 16, con l’inaugurazione della mostra dal titolo “Grande Grande Grande”. La mostra, organizzata da Fabrizia Buzio Negri, è in programma a Villa Baragiola fino al 9 di dicembre. Il secondo appuntamento è per il sabato successivo, 17 novembre, alle 16.30 a Villa Recalcati con la consegna dell’ottava edizione del premio “Circolo degli artisti di Varese” al professor Salvatore Furia per la competenza scientifica nella salvaguardia della natura e per avere realizzato la “Cittadella di Scienze della Natura” al Campo dei Fiori. A seguito della premiazione ci sarà una conferenza del professore dal titolo “Il clima che cambia”.

 

“Grande Grande Grande” è uno spaccato emozionale fatto di 50 opere d’arte dalle libere dimensioni. Riprendendo, con altre significazioni, il titolo di un successo della cantante Mina, la rassegna prende avvio da una infinita e inesplorata temperie di scene artistiche dell’oggi, per convergere su di una situazione di territorialità, a specchio di una più vasta espressione di creatività. Ogni opera sarà lì a parlare per sé, ma anche a indicare modi e tempi più allargati: nelle corrispondenze e nei confronti tra ricerche artistiche individuali e diversificate, armoniose o dissonanti. Diversità di emozioni creative, materiali, tematiche, modi espressivi, caratterizzano questi lavori in esposizione,  tutti coniugati al presente in una complessità estremamente articolata.

Il Circolo degli Artisti di Varese intende contribuire ad una riflessione sia sulla produzione artistica del territorio, sia sui riferimenti della cultura nella città, in parte in evidenza, in parte nascosti e ignorati, individuando il ruolo dell’arte e della cultura per il "ben vivere" nella città, guardando al ruolo delle libere e volontarie associazioni, accanto al mercato e alle istituzioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.